mercoledì 8 febbraio 2017

La pitoneria fantasma, CCIAA e CYA

 C'erano state delle avvisaglie.
 Domande a mezza bocca, "ma non è arrivato niente dall'INPS? No? Ah, ok"
 Qualche telefonata da terzi "guarda che non capisco, mi da altri dati"

 Insomma, io trullo trullo e stufo del mio commercialista "fuori stanza", e delle tre scimmiette che non sanno, non vedono, non sentono al bancone, delle mail mai arrivate, del salmodiare per avere udienza, facendo finta di niente mi son trovato un giovane pimpante studio di commercialisti meno cari e, adieù Associazioni Commercianti.

Bene, il nuovo pimpocommercialista fa le ovvie procedure per aprire il cassetto fiscale e pensionistico, e scopre che non esisto.

  Lorsignori della Associazione Commercianti della Provincia hanno dimenticato di comunicare alla CCIAA, la Camera di Commercio Industria, Agricoltura e Artigianato che nel lontano luglio 2014 quella sparuta ed inattiva partita IVA era diventata un negozio a tutti gli effetti, attivo e tassapagante.

 Dal 2014

  L'ghe no, minga firmà, desaparecido, assente senza motivo, scomparso. Negozio di Pitoneria fantasma.

 Andato a  chiedere spiegazioni, mi hanno fatto tutta una tarapiatapioco che la SCIA del comune per confadina catastale dello sbidugugliamento termico implementato dalla delibera del sbaddoffio, della CCIAA però la multa la paghiamo noi.
 Insomma per la CCIAA loro propendono per la CYA (Cover Your Ass) con i duecento e cinquanta euri di multa.
 Il fatto che poi arriverà l'INPS e chiederà com'è che io zuzzerellone lavoravo in una pitoneria clandestina senza informarli e quindi vorranno il giusto guiderdone arretrato, quello l'hanno tentato di omettere come fussa antani.

6 commenti:

  1. E poi c'è gente che mi chiede perché non faccio parte dell'associazione di categoria della provincia elencandomene i vantaggi senza vedere quello che hai visto anche tu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho parlato dell'editoriale del Presidente dei Commercianti nel giornaletto della associazione, vero?
      Due copie all'anno, a me ne mandavano una, forse.
      L'altra la leggevo facendo anticamera dalla perdiistcrizioni.

      Una cosa che a confronto Salvini è un fine dicitore: vecchiaccio incazzoso che quando c'era lui (il boom) si lavorava in nero e ci si faceva la biemvù e adesso i supermercati maledetti, dovete morire tutti, chiudiamo la domenica per legge. E la finanza, roma ladrona, i sindacati, qui ci vuole la servitù della gleba!

      Elimina
  2. Sei andato a chiedere spiegazioni con il lanciafiamme, vero?

    RispondiElimina
  3. Che succede? Ti sei fantasmizzato anche tu?

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...