mercoledì 18 gennaio 2017

Il segreto del marketing


Qui, tra il Paesello Rivale e il Paesello ai Milletrée, gli alberghi grossi gestiti da catene si sono consorziati per cercare di rilanciare le attività turistiche della zona.
 E quindi i loro, di affari. Ma a ricaduta anche su tutti i baretti, i maestri di sci, gli agriturismi, i negozietti, i rifugi, quelli che fan trekking, kayak, zomping, pirling etc.

 E, com'è come non è, ci invitano nell'albergone più lussuoso - noi piccoli negozi - per un "aperitivo" col capo marketing web dell'agenzia che si occupa del progettone.

 Dei locali, se ne è presentato uno su dieci.
 Che "quelli lì da via" non capiscono niente, e cosa vuoi che funzioni, che qui non c'è gente e questi vogliono far cosa.
Vabbè.

 Insomma: con tutto lo spiegone della magie di internet, mi sono convinto a provare un po' di pubblicità su facebook.

 I contratti sono convenienti, si parte da 1€ al giorno, si può decidere a chi, come dove, quanto -  a pensarci bene, fa un po' senso vedere da dentro quanto ne sa facebook dei suoi polli,

Comunque, faccio, provo, i numerini ci sono; ma il colpo gobbo, il salto nel grafico, è quando condivido il Furio con la faccia da Public Relations Cat.
 Tanto che FB mi ripropone di rimetterlo in circolo, solo lui.

Il segreto del marketing online sono i gatti.

6 commenti:

  1. Tò, hai scoperto l'acqua fresca! Cagnolini, topolini, coniglietti, si bello bello. Ma i gatti, i gatti sono il top su internet, soprattutto se pucciosissimi. Che poi, cazzo vuol dire, mah! In ogni caso, attento a prenderlo sempre di profilo e dal lato giusto, che magari la versione pirata a faccia libro non gli garba.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oppure dovrebbe mostrarlo e raccontare con quanto amore gli ha dato le pappette untuose: vedrai quanti like! Come antani, sicuro!
      :D

      Elimina
  2. Altra foto pubblicata oggi: la serietà del controllo sulla qualità dei nostri prodotti.
    Il Nostro Collaudatore Furio esamina il potere calorifico del pellet che vendiamo: lui davanti alla Viviana a piena potenza.

    RispondiElimina
  3. Mi voglio aggiungere! Dammi il link che metto mi piace al gatto! 😀

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preferisco non dare link diretti da qui, che poi google unisce i puntini e viene fuori un rebelotto.

      Mandami un messaggio sulla pagina facebook qui a lato e ti passo il link.

      Elimina
  4. Lo hai visto il film A spasso con Bob? dice tutto visto che si tratta di una storia vera :-)
    Quando dieci anni fa con la storia delle olimpiadi il CIO fece il giro degli esercizi commerciali, fu costretto a minacciare di cancellare l'evento per costringere i negozianti ad accettare la carta di credito come strumento di pagamento cercando di far capire che gli americani ci pagano anche il giornale e il caffè.
    Baci
    Elisa

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...