sabato 28 gennaio 2017

mercoledì 25 gennaio 2017

Un pirata e un signore

Furio & Viviana
 Dalla prospettiva non rende bene, ma il Furio in questi giorni glaciali si metteva sulla cima della sdraio esattamente davanti al soffio bollente della Viviana, come fosse nella galleria del vento.

 Che glaciale, qui significa -4° di massima al sole e senza vento, che appena giri l'angolo tira un arietta che ti taglia la faccia.

 E quindi, tra una phonata d'aria calda e un po' d'impegno per recuperare la ciccia (ex-)perduta, il Furio ogni tanto usciva solo per brevissime ricognizioni, il tempo di girare attorno alla casa ed era già alla finestra per rientrare.

Senonché...

mercoledì 18 gennaio 2017

Il segreto del marketing


Qui, tra il Paesello Rivale e il Paesello ai Milletrée, gli alberghi grossi gestiti da catene si sono consorziati per cercare di rilanciare le attività turistiche della zona.
 E quindi i loro, di affari. Ma a ricaduta anche su tutti i baretti, i maestri di sci, gli agriturismi, i negozietti, i rifugi, quelli che fan trekking, kayak, zomping, pirling etc.

 E, com'è come non è, ci invitano nell'albergone più lussuoso - noi piccoli negozi - per un "aperitivo" col capo marketing web dell'agenzia che si occupa del progettone.

giovedì 12 gennaio 2017

Clientes: il Boccastorta

É sempre complicato parlare di disabilità: non sai mai bene come gestire le parole, come si dice, diversamente abile, come non essere pietistico, non essere offensivo, insomma, boh.

 Perché di disabilità si tratta.
 Per certe disabilità si può far qualcosa: le rampe e gli accessi per i disabili motori in carrozzina - ok, qui in Italia ce n'è uno ogni, ma nel mondo normale si possono fare.

 Altre disabilità, invece, non solo non sai come raccontarle. Non sai neanche come gestirle.

 Come, appunto, il Boccastorta.

mercoledì 4 gennaio 2017

Pronto, Pitoneria? Ma siete aperti?

- Ma li ha ancora quegli scarponcini che avevo provato (a settembre, ottobre, novembre)? No, perché mi andavano bene, li avevo provati, ci faccio un pensierino, erano questi vero? Si vabbé, casomai ripasso.
(nota del Pitoniere, n.d.P.: costano così. Costavano così a settembre, ottobre, novembre, costano così a dicembre, costeranno così a gennaio, febbraio)

Drin
-"Pronto, Pitoneria? Non è che ha un telefono cordless, in casa? Il nostro non va"

- Senta, mi ha mandato mia moglie: ha uno schiaccia-aglio?

Drin
- Pronto, Pitoneria? Ha un phon?
- "Si, signora"
- "Ah, bene, le mando mio marito (a parte: Ambrogio, corri, ce l'ha - dai, vai che ho i capelli bagnati) Perché sa il mio ha fatto un lampo e non va più"

- guardi, c'è questa pentola (che ha fatto la guerra: quella punica), ha il manico molle ma non riesco a stringere la vite che si è un po' spanata, forse, si può aggiustare?
 La vite era stata spianata a forza di cacciavitate: forata, staccata la testa, estratta, pulita, sostituita.
- E ma due euri per una vite?

Drin
- Pronto, Pitoneria? Lo so che sono le nove di sera, ma per caso non tiene dei salapinnacoli dell'otto?

- Sono di nuovo io: se si ricorda ieri avevo scelto delle viti per le squadrette del bagno (con una selezione lunga e complessa, n.d.P.) solo che siamo tornati a casa, io e mia figlia, e non le troviamo più. Non troviamo più neanche il dentifricio che avevamo preso.
(alla figlia: Tu le hai viste, nana?)
Non è che si ricorda quali erano le misure?

Drin
- Pronto, Pitoneria? Ha una scopa da befana, sa, quelle di paglia?"
- "Ho quelle di saggina, possono andare bene?"
- "Chiedo a mia moglie, la befana è lei"

domenica 1 gennaio 2017

Auguri

Buongiorno, sono di nuovo il Furio.
L'Umano qui è in uno dei suoi periodi in cui i Clientes escono dalle fottute pareti (cit.) ed è un po' troppo preso, quindi gli do una mano.

 Che, adesso che mi sono ripreso, tocca fare tutto a me: ricordargli di darmi la pappa, pulire la sabbietta, mettere qualcosa in frigo, tirare fuori i batuffoli di polvere da sotto i mobili così li scopa via.

 Gli faccio anche i massaggini con tutte le unghie nella pancia, dato che appena arriva su l'Umano si stravacca sulla sdraio e dorme.

 E se non dorme, fa queste foto sceme.

 Comunque, tutto bene: io mi annoio un po' qui a casa, ma quando l'Umano mi apre la porta dice che faccio le facce.
IO non faccio le facce, io mi tiro indietro che fa un freddo becco.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...