mercoledì 16 novembre 2016

 Man mano che si sgonfiano gli ematomi, il Furio sembra sempre meno malmesso.
 Ha ancora dei gonfiori alla base della mandibola e quindi tende a restare con la bocca aperta: ma l'articolazione ed i muscoli sono a posto, una volta sgonfiato funziona tutto a dovere.
 E bisogna aspettare anche per il naso: finché non cicatrizza l'occhio, un po' di liquido misto sangue finisce nell'interno delle narici, e si ritrova continuamente il naso tappato e incrostato di sangue rappreso.
 Quindi, unendo naso che non annusa, un occhio solo e tanta tantissima Troca, il Furio ha ormai capito che è meglio starsene tranquillo in un angolino caldo invece di ciondolare in giro ubriaco.

prossima puntata "Furio e la superpappa"

3 commenti:

  1. Pora bestia.... Cosa gli sarebbe successo se non c'eri tu a portarlo dal vet?

    RispondiElimina
  2. Mi sembra la mia gatta dopo che cascò dal 5° piano. Un macello. Eppure è campata altri 18 anni dopo il volo. E il Furio in tutto questo come mangia? Poro culone a strisce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Furio e la super pappa, da Pollon a Pollock, a breve su questi schermi.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...