martedì 22 novembre 2016

Furio le freak

 Il Gatto è a buon punto per la normalità: posto che un gatto sia mai normale, peraltro.

 Le cure hanno avuto effetto, adesso beve dalle scodelline, mangicchia anche facendo un sacco di pasticci (io continuo a siringargli in gola pranzo e cena nel dubbio), ha ripreso più o meno le sue abitudini.

 C'è al momento un solo problemino che lo rende vagamente inquietante.
 Ora, se siete impressionabili, se siete di quelli a cui fa senso, allora chiudete qui.
 Perché potrebbe non piacervi.

 Date retta: il Gatto sta bene, il veterinario è tranquillo, aspettate la prossima puntata.

 Se no...

 Se no, c'è che i gatti hanno un senso dell'umorismo vagamente macabro.
 Non me lo spiego in altro modo.

 E tutti a dirgli che non sentiva gli odori, e non sentiva gli odori, e non mangia perché non sente gli odori.
 E allora lui, Furio, ha cominciato A RESPIRARE DA UN ORECCHIO.
 Doveva sentire? Adesso ci sente.

 Fa anche tutti i suoi bei rumorini, pernacchiette, respiro alla Vader, persino un pe-pi tipo paperella di gomma.
 Tutto dall'orecchio.

 I condotti lacrimali, come il condotto che unisce naso e orecchio, li abbiamo anche noi umani: quello che ci tappa le orecchie se soffiamo troppo forte il naso o ce le "stappa" in quota.
 Adesso, orecchio lesionato, il condotto del Furio comunica direttamente col "fuori" via orecchio.
 Col naso tappato, esce tutto da lì.

 E già così, l'orecchio che ansima, 'nzomma..

 Per fare ancora più scena, però, si è dato agli effetti speciali: non solo respira dall'orecchio, ma ha anche l'occhio guercio che si gonfia e si sgonfia a ritmo.

 Dove c'era il bulbo oculare, ora c'è un vuoto: l'occhio è stata suturato, ma dentro c'è uno spazio.
 Il condotto lacrimale naso/occhio c'è ancora, e quindi l'aria entra e gonfia la pelle ad ogni respiro.
 Il risultato è abbastanza tra l'Horror e gli alieni da spendere poco di Star Trek.

 Per ora, la diagnosi del medico è aspettare e vedere: il naso si è abbastanza stappato, l'aria dall'orecchio è poca o niente, resta da vedere come evolve l'occhio gonfiabile.

 Magari, quando il Furio è in forma, si potrebbe fargli una TAC e capire per benino come sono messe tutte le cartilagini dentro alla sua testona anticarro.

 Convalescenza continua.

3 commenti:

  1. Oddio! Il gatto zombie! Ma poi migliora, stai sicuro che migliora. E il pe-pi dall'orecchio fa compagnia, scandisce il tempo. Mi preoccupa solo il suo impegno come public relations cat. 😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh, anch'io ho qualche dubbio che un gatto con la faccia a soffietto sia utile agli affari.

      Comunque, la paperella dall'orecchio pare finita.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...