lunedì 31 ottobre 2016

Flash Mob

Eppure, han tutti i capelli bianchi: non li facevo così tecnologici.
Se non usano i social networks, come avranno fatto a mettersi d’accordo tutti quanti, con questa precisione?
E che minuzia di particolari, il copione, la tempistica.

Perché non può essere un caso.

14.15: ho sacrificato la Sacra Pennica per un lavoro di manutenzione (non definito “da cinque minuti”, studiato, concordato) e faccio una volata in negozio per prendere un attrezzo.

Porta chiusa ma non a chiave, luci negozio spente, io che frugo nel retro, inizia lo Show.

Venghino, siore e siori venghino.

sabato 29 ottobre 2016

il lavoro da cinque minuti

John and Maus Storm by megatruh
 Finalmente, la calma dopo la calma prima della tempesta: sta iniziando il weekend dei morti, e si attende l’invasione di quelli che “così per Sant’Ambreus la casa è a posto”.

Io ho sia la calma che la tempesta in differita, fuori sincrono:
- la tempesta dei manovalanti prima, quando arrivano a grappoli telefonate dell’ultimo secondo “saliamo sabato, potrebbe mica… (pulire casa, far partire caldaia in blocco da aprile, verniciare stanze, fare “quel lavoro là di cui avevamo parlato e che eravamo d’accordo le dicevo qualcosa...”)
- Calma relativa a fine settimana: arrivano i villeggianti, si installano e verificano i lavori ordinati senza preavviso.
- Da domenica pomeriggio i villeggianti stessi di persona in negozio per aggiustare a loro gusto i lavori testé eseguiti di corsa e per quello che non è stato fatto, il famigerato “lavoro da cinque minuti”.

lunedì 24 ottobre 2016

per dire...

Da arstechnica.net
sono così a terra che il Fufo mi ha appena portato un topo omaggio, per cercare di tirarmi su.
E il Mini-Me(ow) me l'ha ciulato per mangiarlo lui.
Per dire in che stato sono.
Mo' mi ripiglio, eh.

 Questo volevo scrivere nei commenti: ma il blog si rifiuta di credere nella casella commenti che io sono io e che l'account è mio.

 Qui mi riconosce.

 Nel blog no.

Misteri del cyberspazio.

venerdì 14 ottobre 2016

potrebbe essere peggio - NO

Nevica.
Il 14 ottobre, e c'è la neve.

Ma porca paletta, mancava solo quello.

 Non ve la sto a fare lunga, ma tra fratelli incidentati, Orbaci rincoglioniti, fornitori a casaccio, commercialisti, varie & eventuali, non è 'sto gran periodo.

 Il Furio sta bene, pelo adatto e saggia tendenza a ronfare in casa.
 Gli incassi son decenti.

Per il resto, lassamo perde.

 Appena mi ripiglio da tutto il macello, riprenderò le pubblicazioni regolari.

lunedì 3 ottobre 2016

Clientes: putridology

Se senti il tuo odore
gli altri lo sentono già da un pezzo.
via quotesgram.com
 L'autunno, che barba.
 E, già che l'umore è quel che è, arriva ad annoiare un genere di cliente stagionale.
 Forse, più che annoiare, asfissiare. Intossicare.

 Intendiamoci, in negozio d'estate passano muratori scesi dal tetto assolato, pastori, alpinisti che son scesi dai tremila. Gente non esattamente profumata alla violetta.
 Ma è la natura, càpita, che vuoi che sia.

 Mentre il putridology è un talebano, ha aderito ad una setta segreta - segreta fino ad un certo punto, dato che li trovi a naso ad un chilometro.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...