domenica 10 luglio 2016

Stà sü de doss

Sarà il caldo, sarà il cantiere, ma al Furio comincia a scocciare il Mini-me(ow).
Gli spara delle occhiate fulminanti.

video


 Così il Mini-me(ow) adesso gira un po' più al largo e va a giocare col Pillo.


 Il Pillo è il cuscino che cammina del vicino, ne avevo accennato. Pillow, Il gatto più tonto del circondario, goffo, imbranato, dormiglione.
 Bullizzato dal Furio, oltretutto.
 Bene, Mini-Me(ow) va dal Pillo e giocano e giocano con una energia che, nel Pillo, si era vista mai.
 Finché il Pillo scompare.
 Sta a vedere che, in questa inusitata botta di vita, si è cacciato nei guai, si è perso, oddio, oddio.
 Ricerca a chiamare il Pillo.
 Pillo disperso.
 Arrivano anche i bambini, cerca chiama, Pillo assente ingiustificato.
 Mini-Me(ow) gira zitto zitto quatto quatto che già stanno dicendo che è colpa sua.

 Niente, si fa buio, alla fine i vicini si arrendono e vanno a casa a far cena.
 E mentre risalgono mesti la scala di casa, dallo sgabuzzino degli attrezzi spunta il Pillo con occhio spento.
 Era così stanco delle corse che è crollato ed ha dormito tutto il pomeriggio il sonno dei giusti e dei tonti,  E non capisce perché gli fan le feste da figliol prodigo.

 E per il mini-Me(ow) soluzioni drastiche in corso d'opera.

3 commenti:

  1. ImpiegataSclerata11 luglio 2016 17:50

    In effetti poteva anche essere che il Pillo se lo fosse mangiato il Mini-Me(ow), eh.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con la fame che si ritrova, il Mini-me(ow) si mangerebbe un capriolo, solo riuscisse ad acchiapparlo.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...