domenica 31 luglio 2016

Paesello 2.0 (Nuova gestione)

 Ci fu, tempi addietro, l'epopea del sito per il Paesello 2.0, che finì nel semidimenticatoio.

 Solo che adesso la "antica e dignitosa organizzazione locale" ha cambiato gestione - catfight tra arzille tambarne- e i nipoti nelle nuove menti dirigenti non capiscono una cippa di HTML.

 Perché, si, il sito è codificato a manina nei suoi contorni, non è fatto con un wizard, un app, un niente di semiauto per cui basta schissare l'butùn e si modifica.

 Quindi, com'è come non è, con tutto uno smielamento smielamentoso, non è che fai vedere al Nipote che non ce mai e non gliene frega niente come si fa, che sai, però avremmo fretta, che...

Traduzione: fallo tu, poi vediamo.

 Chiedo che almeno facciano lo sforzo di stampare la pagina e segnarmi a penna cosa vogliono cambiare: da esperienze precedenti, la lotta sulle virgole, sugli spazi, sulla singola parola può diventare barbogissima.

 Mi arriva la neo Capa-tambarna, con un foglio di quaderno strappato: "ecco cosa c'è da cambiare"
 Lista cortissima: link sbagliati, non pervenuti - correzioni alla lista degli esercizi commerciali, assente - niente da dire su collegamento alla pagina facebook del (nipote stufo della) vecchia gestione e non a quella creata dal (nipote stufo della) nuova.

 La lista è, in sostanza, tutti i posti dove bisogna sbianchettare i nomi delle vecchie precedenti e mettere i nomi delle vecchie attualmente in carica.

Damnatio memoriae cibernetica e tambarna.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...