sabato 27 febbraio 2016

Clientes: il grande Slam

 Non credo sia colpa del Papà.

 O meglio, non è solo colpa sua.

 In fondo, la porta della Pitoneria l'ha fatta Papà, ma l'ho piazzata io: e l'ho piazzata come si piazza una porta in questo continuum spaziotempo in cui 2+2=4 e non nella dimensione parallela del Quasi e del Forse del Papà in cui 2+2=più o meno così.
 L'ho anche piazzata di fretta senza ricontrollare tutto, quindi mah.

 Com'è, come non è, la porta della Pitoneria è leggermente sbilenca: ha un po' di gioco e sbatacchia dentro al telaio se la si tira, facendo rumore.

 Per la solita questione del calzolaio con le scarpe rotte, non mi ci sono mai applicato per raddrizzarla.

 Il solo svantaggio della porta sbatacchiosa è che così ho scoperto i Clientes Grande Slam.


sabato 20 febbraio 2016

Clientes: traduzione simultanea

Clientes: credo abbia qualcosa che non va. L'ho usato normale, l'ho pulito, ma mi pare faccia un rumore strano...

Traduzione:

domenica 14 febbraio 2016

la foto del pupo al Paesello 2.0

 Se frequentate feisbuk, sapete che appena un vostro contatto diventa genitore/zio/nonno inizia ad avvelenarvi la vita con foto del neonato in ogni forma, razza, tipo e dimensione.
 A ondate, per ogni cosa.

 Ma se il contatto è qui nel Paesello ai Milletrée, c'è il quid.

domenica 7 febbraio 2016

Clientes: per esempio, i cosini grigi


 Ecco, questo è il dialogo tipo, in Pitoneria.

 Quando i Clientes escono dalle fottute pareti, soprattutto: che nei giorni di molla vengono gli artigiani che "tak", vogliono la cagna contenta e via andare.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...