domenica 29 novembre 2015

E il Cratere Orbace?

E che si è un po' perso per strada la strada, anzi il ponte sul fiume Kwai Cratere Orbace.

 Come ovvio, hanno fatto tutto al contrario, e sono partiti dal punto più lontano e più scomodo, ed ora c'è un esercito di straccioni, balcanici, cinesi, schiavi non meglio identificati che lavorano di giorno e di notte, sabato, domenica, accaventiquattro.

 Solo che non fischiettano, questi.
 Così a spanne, credo bestemmino come e più dei bergamaschi di questa estate.

 Non saprei dire di preciso quali siano le divinità oggetto del turpiloquio in questione, ma il tono pare inequivocabile.

Adesso, col freddo glaciale, con il cemento che gela appena tocca terra, coi fuochi accesi sotto ai bidoni dell'acqua, è un crescendo rossiniano di imprecazioni multietniche.



Ma, cristona te che smaometto io, si stanno avvicinando alla Pitoneria.
Con calma, eh, ma arriveranno. O moriranno tutti nel tentativo.

 E il risultato?
 Più o meno quello che vedete in foto: un bunker di cemento armato cubico, però coperto da un velo pietoso di sasso che lo rende accettabile alla Sovrintendenza al Paesaggio.

 Un bunker di sasso pezzato dietro una chiesa del '600 è paesaggisticamente accettabile: le mie vetrine hanno dovuto avere un permesso apposta, per sostituire la serranda del garage con del vetro in una Baita costruita nel 1970.
 Ci deve essere una logica. Mi sfugge, ma ci deve essere.

 L'ultima che è uscita è che - non potendo piantare un prato nel terreno gelato a dicembre - l' Orbace-misto-Cachemire vorrebbe moquettare col prato di plastica l'area così da creare la location per la festa di inaugurazione.
 Credo che sia stato minacciato fisicamente. L'idea è stata ritirata.

 Comunque, ci sono speranze per il 2016 di poter arrivare qui in Pitoneria su ruote.

 Forse.

9 commenti:

  1. ImpiegataSclerata29 novembre 2015 09:54

    Tanti auguri.

    RispondiElimina
  2. Due cosucce:
    Primo, ti chiedi ancora la logica davanti a certe autorizzazioni pubbliche?
    Secondo: per me si è accorto che il tappeto-vede-finto-prato è un ottima base per un rogo (suo).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'ipotesi piroforica m'intriga.
      Certo, farebbe un po' di puzza, ma sembra meglio della rotaia con su l'orbace impeciato e coperto di piume (di struzzo)

      Elimina
  3. Ma vicino al tuo negozio passerà la nuova linea del fronte anti ISIS? :-o
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Temo sia stato solo uno scherzo di natura.
      Però, metti mai, nel caso in cui ci trovassimo una invasione dell'ISIS dalla stessa direzione da cui passarono i Napoleonici è girato dalla parte sbagliata, ha le feritoie di quà.
      Ma se arrivano dal fondovalle, allora con una mitragliatrice potremmo reggere parecchio.

      Elimina
  4. Ma ma ma.... a che serve il bunker??? Oddio, qualcosa mi sfugge.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel Cratere Orbace sorge una attrezzatura atta all'utilità delle Genti Tutte.
      Soprattutto quelle amiche degli Orbaci's.

      Il piccolo problema è di ordine estetico: dentro, è utile.
      Da fuori, detto manufatto è fatto a bunker.
      Una scatola di cemento rettangolare con delle feritorie, cagata in mezzo ad un ridente villaggio nella zona più panoramica.

      Coperta di un muro di sassi, resta sempre un bunker rettangolare con le feritoie ma adatto all'ambiente alpino, a detta della Sovrintendenza.

      Elimina
  5. Il bunker è inguardabile. E incomprensibile.

    RispondiElimina
  6. Propongo piccola gara quiz, detta Indovinala grillo. Tutti a cercare di capire cosa c'è dentro il bunkerazzo e individuarne scopo e funzione. Chi vince ricchi premi e cotillons.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...