giovedì 10 settembre 2015

"Per me, son tutte balle"

 La conclusione, pare, è questa.
 Io non so di preciso, son tuttora mezzo addormentato e diciamo che mi son un po' appisolato.

 Ma, partiamo dall'inizio.
 Il piano Orbace era diabolico: Orbace-misto-Cachemire più sei giannizzeri, tra tecnici, vice Orbace, Architetti, Architravi, Archì?, Accetera.
 Questa falange Orbace avrebbe occupato tutti gli scranni rialzati a ferro di cavallo della sala riunione, il Capo-Orbace sul podietto centrale, accerchiando la masnada di pezzenti BOOM oltre la balaustrina venuti a chiedere udienza.
 Ma, come tutti i piani Orbaci, c'era una falla.




 La Superiorità Numerica.

 I residenti BOOMers sono arrivati in sedici: uno s'è portato anche nuora e un nipote, per fare peso e massa.
 Sapevano (sapevamo) che l'Orbace-Misto-Cachemire sarebbe arrivato con robusto codazzo perché da solo gnafà, e si è agito di conseguenza perché fossero comunque in minoranza.

 Orbene, ordunque: sette Orbaci e sedici villeggianti BOOM con torce e forconi, dentro alla saletta con gli scranni non ci stanno - proprio fisicamente, andrebbero messi su due strati.

 Orbaci smarriti, girano in tondo, dove ci mettiamo, come facciamo. Devono aprire il salone grande delle feste: che è un caos di cartoni appoggiati sulle sedie, faldoni, casini.

 Quindi si passa dalla immagine mentale del CapoOrbace che entra annunciato dagli araldi con le trombe e si introna tronfio sul podio come Podestà, alla casalinga beccata coi bigodini in testa che squittisce "scusate il disordine, scusate, ecco, spostiamo di lì, mettiamo di là".
 E siamo tutti seduti sulle stesse sedioline sbilenche, noi sedici accerchiando i sette barricati dietro un misero tavolino spoglio.
 Ribaltato il fattore campo, BOOM 2 - Orbaci 0 prima ancora di iniziare.

 Poi da lì è partito tutto uno spiegone, una supercazzola brematurata a più voci orbaci che è durata un quaranta minuti buoni, partendo dai Crateri Orbaci dell'Antica Roma in quà.
 Io, ripeto, dormicchiavo.
 Mi sono risvegliato alla parola "schedulato".

 "Schedulato"

 No, seriamente: "schedulato"?!?

 Che era schedulato che da metà luglio gli operai cincischiassero dieci giorni, facessero ferie tutto agosto e la prima di settembre per ricominciare solo questo lunedì.
 Era schedulato, la guerra di Tizio non ha nulla a che vedere con le ovvie, normali e schedulate sei (6!) settimane di ferie.

 Si, vabbuò, a uno che concepisce la parola "schedulato" cosa vuoi dirgli?
 Pirla, vorrei dirgli.

 Comunque, dallo "schedulato", altra decina di minuti di tarapiatapioca Orbace con la confadina, in calcestruzzo, a destra se crede per due.

 Al che, domande dal pubblico: il pubblico torce e forconi BOOM, quel pubblico lì.
 Pubblico difficile, i villeggianti BOOM. Venuti su apposta, quindi seccati.
 Gente che ha avuto a che fare col Nonno Orbace (quello si, un farabutto di prima grandezza) ai tempi belli, e han visto il Misto-Cachemire quando era un bimbetto alto così. E non li impressioni con un "schedulato".
 Soprattutto, tutti vecchietti sul modello di mio Papà, che sanno tutto di cantieri e hanno idee precise, categoriche, assolute.
 Quindi domande toste. Sul pezzo.

 Gli Orbaci ostentano ottimismo ma vaghezza, soprattutto sulle date per la fine lavori - e in queste risposte emerge, cristallino, purissimo, il panico sotterraneo che o si chiude il cantiere "entro" o i finanziamenti (del 2007) saltano, aiuto, che non ci piantino grane, aiuto - rassicurarzioni generiche, belle balle etc.

 Finché...

 Finché uno dei BOOM fa la domanda più ovvia, quella su cui si è scantonato dall'inizio: ma, una volta finito il coso da innalzare nel Cratere Orbace, come lo si userà?
 Sottinteso, e neanche tanto: la famiglia Orbace si vanta da mesi in tutte le osterie che il manufatto pubblico diventerà, nei fatti, roba loro.

 Solo che, essendo opera pubblica e fatta con soldi pubblici, per darla in gestione c'è da fare un bando, un'ordinanza, un qualcosa: e deve essere un bando ben organizzato, perché -guardacaso- gli unici che hanno i requisiti siano gli Orbaci's fino al sesto grado.

 Ecco, a chiedere conto dell'assegnazione, il Misto-Cachemire e giannizzeri son sbiancati, un minuto di silenzio, panico, si guardano vitrei tra loro.
 E poi si son messi a bofonchiare tutti assieme, ognuno una cosa diversa.
 Cacofonia.

 Ora, spiegatemi: avete messo assieme un pippone di un'ora sul nulla, e non vi siete schedulati un copione per la domanda più ovvia? Andate in panico, improvvisate? A braccio, ognuno per se?
 Ma va là, va là, pisquani.

 Per quel che riguarda me, in succo: l'unica cosa suppergiù credibile è che si arriverà a lanciare una strada sterrata fino alla Pitioneria entro fine mese.
 Perché senza quel terrapieno percorribile non possono andare avanti col LORO lavoro, mica per altro.

 Per tutto il resto, ed è parecchio, come si è detto, l'opinione generale è " Per me, son tutte balle".

 E mo', suspance...

 In arrivo "Per me son tutte balle (reprise): dall'Azzeccagarbuglioni"

8 commenti:

  1. Vai e uccidi!
    Anzi, meglio: manda l'Azzeccagarbuglioni a farli fuori tutti.

    RispondiElimina
  2. ImpiegataSclerata10 settembre 2015 15:32

    Oibò, che scivolone (ennesimo) che han fatto Misto-Cachemire e giannizzeri.
    10 anni di vita in meno, minimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Altri 10/15 anni vanno via se sul serio schedulo di aspettare la strada che mi ricollega alla civiltà e poi gli faccio un ricorso al TAR per bloccargli il lavoro almeno fino alla prima neve.

      Ciao finanziamenti, crack del comune, Corte dei Conti che guarda sotto ogni sasso spostato dall'Amministrazione orbace.
      Non solo dieci anni di vita in meno, ma un cinque o sei nelle patrie galere.

      Ammetto, mi punge vaghezza di tirargli il bidone, così, a sfregio.

      Elimina
  3. Risposte
    1. Sono andato a chiedere di vedere una cosa sul progettone.
      Una banalità, la distanza da qui a lì una volta finito: apri il foglio, leggi, chiudi il foglio.
      Oggi c'è il ToyBoy, l'architetto giovinetto del Sindaco.

      Ho seminato il panico.

      Il ToyBoy ha chiamato l'impiegata, che ha chiamato il Podestà, che ha chiamato il SegretarioPodestale, che non so chi ha chiamato, che ha fatto ridiscendere tutta la scala gerarchica per mandare il messo a dirmi che "eh,mah,però,bhe, bisognerebbe fare domanda"

      Il io avvocato ha mandato la PEC con la domanda di accesso ad atti cinque minuti fa.

      E avrò quindi copia cartacea di tutto il foglio, invece che una misura a voce.


      Mi piace l'odore della cacarella la mattina...

      Elimina
    2. ImpiegataSclerata12 settembre 2015 10:43

      Ahahahaahah l'annosa questione delle distanze minime. Ahahahahahahahahahaha.

      Elimina
  4. Orbace ha finito i suoi giorni come politico o mi sto sbagliando? Sai, fare puttanate fa curriculum, e magari Orbace si sta preparando per una bella cadrega a Montecitorio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Orbace-misto-Cachemire ha confortevolmente finito: nel senso che ormai le varianti ai piani regolatori, gli omaggi ad amici e tutti i suoi affari li ha sistemati.
      E comunque ha capito di non avere il fisico per reggere queste responsabilità a lungo.

      Nella sua testolina vuota, si immaginava di andarsene con la gente che piange e rimpiange che "quando c'era lui"...

      Non riesce a connettere con la realtà che il Cratere Orbace diverrà per i secoli a venire il monumento al Podestà più cretino dai tempi della ultima modifica dei confini territoriali, con la restaurazione dopo Napoleone.

      Comunque, no, primavera si cambia: anche se c'è da capire se non finiamo dalla padella nella brace.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...