giovedì 2 luglio 2015

Se vai coi Desaparecidi

... impari a desaparir.

 Gli Zii Desaparecidi sono saliti ai Milletrée per sfuggire al caldo e alla Nonna che deve pagare le tasse e non lo tiene per sé.

 Furio ha mollato armi e bagagli e si è trasferito in pianta stabile da loro.
 Ansioso di riprendere l'esperimento di Gattscandagliamento.

 Fa proprio anche finta di non conoscermi quando si sgranchisce le gambe, come fa finta di non conoscere da sempre la sua ex-ospite, la Negozianda.

No, gnente, la fedeltà non è il suo forte...

5 commenti:

  1. ImpiegataSclerata2 luglio 2015 08:40

    Strano, i gatti si affezionano alle case più che alle persone ma a quanto sembra Furio si affeziona alle ciotole di pappà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allo stomaco non si comanda...

      E il Furio ha già una storia di abbandono di case, essendo il gatto della Negozianda che ha deciso di trasferirsi qui.

      Elimina
  2. I gatti si vendono a chi li vizia di più.

    RispondiElimina
  3. Ho avuto un gatto maschio. Puah! Se ne è andato per i tetti per trasferirsi due palazzi più in là. Quando ho scoperto dov'era ho fatto montare un vetro sporgente in modo da impedirgli il ritorno. E ho preso una gatta femmina, con cui mi sono amata appassionatamente, ricambiata di uguale amore, per 18 anni.
    Maschi, figli di un dio minore, tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è più o meno quello che diceva la Negozianda, quando il Furio la abbandonò senza voltarsi indietro.

      Però ha preso una gattina femmina e litigavano tutto il tempo.
      Adesso ha un gatto pelosissimo tipo pubblicità delle pappe di lusso, praticamente un cuscino che miagola.

      Intanto, l'incostante Furio ha ripreso a farmi visita: solo per guardare nel piatto e farmi notare che "di là" il menù è migliore.
      O per farsi una ronfatina sul divano, che la Zia Desaparecida è gelosa dei suoi cuscini in broccato damascato ricamato e pinzillaccherato.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...