venerdì 29 maggio 2015

Ma è penale (Il Cratere Orbace III)

Da www.medioshopping.com
Scusate, ma devo usare una immagine un po' forte.

Non quella a lato, che anzi è lì per sdrammatizzare, ma una un po' più criptica, e coprologica.

 Intanto, fate mente locale all'astrattismo penale di Papà, che quell'ordine d'idee c'entra.
 Ma c'entra soprattutto il Podestà orbace misto Cachemire.

In sostanza...

(Pronti, eh? Allora, vado, eh?)




 Immaginatevi quindi questa scena: un personaggio come l' Alvin (Zazà) de Il Vizietto - il personaggio di Michel Serrault, non Tognazzi - che gira in tondo stridendo come una gallina "ma è penale, ma è penale" trascinandosi una lunga, magnifica, coda di paglia che sta insozzando con getti di cacarella a spruzzi.

Questo è la descrizione plastica della situazione nell'amministrazione del Paesello.

Che, si era detto, l'accordo con sbrego nel muro: bene, il tecnico che l'ha proposto non aveva idea del progetto che aveva firmato. La ditta doveva proprio iniziare da dove era prevista la rampa, perché non sarebbero mai riusciti ad arrivare "dopo" a finire il pezzo lasciato indietro.

 Quindi, intanto che la Orbace amministrazione menava il can per l'aia adducendo tarapiatapioca con la sbidiguglia catastale, la ditta ha forato allegramente tutto attorno lasciandomi la Pitoneria arroccata a guisa di maniero su una collina, con sentierino attorno al muro da cui si poteva accedere largo dal metro agli 80 centimetri, con una reticella e sotto un baratro profondo dai tre ai sei metri.

Se non che, ha piovuto tanto: e quel sentierino abbarbicato al mio muro sta lentamente franando.
Sperando che non si arrivi anche al varo del mio muro di cinta che è appoggiato su quel pugno di terra, ma la stradina sta lentamente, inesorabilmente e chiaramente cedendo.
 E sulla stradina passano tutti: i miei clienti, la famigliola che abita a fianco, quelli che vanno a fare il corso di danza olistoica nel salone delle feste, ed io.
 Giusto il Furio, che mica per niente è gatto, noto che fa tutti dei giri altrove.

 Ebbene, ogni tre per due il geometra della ditta è qui preoccupato che guarda il baratro, il direttore lavori è qui preoccupato che guarda il baratro, il tecnico comunale è qui preoccupato che guarda il baratro. E poi vengono da me a proporre soluzioni per aprire altri buchi in altri posti, o passerelle, o teletrasporti e far passare nel mio cortile quelli che dovrebbero usare la strada comunale, fino a termine lavori.

Lasciano intendere: qui ci scappa il morto e il titolone sul giornale "bomba d'acqua al Paesello ai Milletrée, precipitata nello smottamento mamma con bimbo in braccio"

Bene, salviamo delle vite, la Pitoneria al soccorso delle genti: basta accordarsi con le Orbaci Autorità, compensate e passerellate.
Ma le Orbaci Autorità fan spallucce e non vogliono pagare alcuna compensazione, che tanto cosa vuoi che succeda, loro non sono informati di nulla, tutto va ben madama la podestà.

 Fino a Ieri: infatti ieri arriva al Podestà Orbace-Misto-Cachemire ennesima cortese missiva del mio Azzeccagarbuglioni in cui, con stupendo ed aulico legalese, si informa la sunnominata Autorità che "e mo' so cavoli tua"
Non può rigirare la frittata ne scaricar barili su terzi: ho comunicato ufficialmente quello che ufficiosamente i tecnici dicono da un pezzo.
 Carta canta, e da ora che è nero su bianco, se succede qualcosa quello che va in galera sei tu, Orby.
 In più, qualora non si addivenga a celere risoluzione, la Procura della Repubblica sarà posta a conoscenza della attuale contingenza di negligente attività di controllo.

A parlare di galera e di tribunali, immediatamente si è avuta nel palazzo del governo locale la scena di danza macabra descritta sopra.

Mo'vediamo: a sentire l'Azzeccagarbuglioni, il buon Orbace-misto-cachemire ha una crisi isterica dietro l'altra per paura di qualsivoglia responsabilità.
Però tira ancora sul prezzo...

4 commenti:

  1. ImpiegataSclerata29 maggio 2015 08:45

    Fallo/fatelo pesto e soprattutto fallo diventare da misto a tutto poliestere.

    RispondiElimina
  2. E, soprattutto, fategli capire che le prossime elezioni se l'è giocate al casinò (dove si perde sempre).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quello è uno dei tanti ridicoli problemi.
      - Quanto della carica di Podestà ha gli onori, l' Orbace-misto-cachemire gongola e si vuol ricandidare.
      - quando della carica di Podestà ha gli oneri, si ammusona e non vuole ricandidarsi più che troppo impegno.
      - quando le cose non vanno come vuole, minaccia di non candidarsi più che dove lo troviamo uno come lui.

      Questo terzo caso lo fa sempre meno, dato che a questa minaccia la gente fa la hola.

      Elimina
  3. Che pena sti politici -_-.
    Furio è il più intelligente di tutti.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...