lunedì 3 novembre 2014

La congiura del Pitoniere (Gran FInale)

Ho cercato immagini "notaio" e mi è stato proposto
"notaio Aristogatti": potevo dire di no?
 Che c'è l'assicurazione.

 E questo è chiaro.

 E che l'abbiamo truffata (detto all'altra vecchiaccia dirimpettaia).

 E questo è altrettanto ovvio.

 Insomma, Il Geometra Desaparecido finalmente ha fatto la spartizione, questo è mio questo è tuo, questo è mio ma ho il diritto di passaggio, questo è tuo ma io devo fare il giro della casa, io però prendo quel balcone di qui e da lì in poi è tuo.
 Come si sia riuscito a fare tanto pasticcio per una casa che è già nata in due pezzi, è un mistero.



 Quindi si è preso la Nonna di peso e la si è portata dal noiaio, che già ci stava ripensando che però forse magari rimetterci tutta la SUA casa...
 La Nonna è venuta e ha tempestato il notaio di domande che lei ha l'assicurazione per la casa intera e come si fa.
 Lei ha donato la sua parte di casa, signora.
 E ma si però io ho l'assicurazione per la casa intera.
 La casa intera non esiste più.
 E ma si però io ho l'assicurazione per la casa intera.
 Dovrà disdirla.
 E ma si però io ho l'assicurazione per la casa intera.
 (Mia Mamma) L'abbiamo già disdetta
 E ma si però io ho l'assicurazione per la casa intera.
 ...

 Pare sia stata una seduta complicata: si è pagato un pozzo di soldi perché si è pagato l'atto di cessione della Nonna e poi l'atto di divisione in due della BiBaita ancora intestata a "eredi del Nonno".

 Nel dubbio, intanto che cianciava di assicurazione, alla Nonna gli è stato fatto pagare un terzo dei due atti, così per simpatia.
 Tanto, è flippata e piena di buste piene di contante nascosti tra le calze...

 Insomma, le mura della Pitonera e la Baita ora sono di esclusiva proprietà della Mamma.
 L'unica cosa che non ho capito è come nell'atto notarile siano rubricate le perquisizioni della Nonna...

8 commenti:

  1. Chiamami, quando schiatta la nonna, che vi aiuto a frugare nei cassetti, comó e pertugi vari di casa... ;-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è già un piano: stanno segnandosi tutti i nascondigli, che appena decede Mamma e Zio fan pulizia immediata, mica mai che ci sia poi traffico di infermieri/becchini, il dì fatale.

      Elimina
  2. Mi sembra la storia della divisione di casa di campagna dei miei nonni che è stata possibile solo quando mio cugino ha deciso di andarci ad abitare e ha preso per la collottola la zia per firmare l'atto. L'assicurazione era a nome suo, la pagavano tutti e quando si è bruciato il tetto il rimborso se l'era tenuto tutto lei..... è s tata una ottima arma di ricatto
    Elisa

    RispondiElimina
  3. Questi sono i momenti in cui adoro essere figlio unico di figli unici... :-)

    RispondiElimina
  4. @sportelloutenti: scusa il dubbio, forse non ho capito io. L'assicurazione la pagavano tutti, ok, ma le spese per ripristinare il tetto chi le ha pagate?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si era semplicemente tenuta i soldi senza ripristinare un bel niente, fino a quando il figlio non ha deciso di andare a vivere in quella casa... e allora si sono fatti tutti i conti. Il tetto costa 100 io ti devo 50 meno 30 rimborsati dall'assicurazione che si è tenuti la tua mamma
      Una roba così

      Elimina
  5. ImpiegataSclerata4 novembre 2014 21:23

    L'immportante è che il passaggio sia stato fatto. E adesso se le viene voglia di venire su a perquisire dille che deve pagare il biglietto! SA-LA-TO!

    RispondiElimina
  6. Ah , se il piccolo grande Furio potesse trasformarsi in una enorme e feroce pantera .....

    Ornella

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...