lunedì 20 ottobre 2014

Il Patrono Privato

(in attesa del Geometra Desaparecido)

 Che bisogna darsi un tono, eziandio.
 Se uno si vuole auto-convincere che il Paesello ai Milletrèe è una specie di Cortina in miniatura, ma mi sembra il minimo che ti fai il santo patrono privato, per la frazione bunker.

 Vuoi mica che i presunti ricchi&famosi che hanno comprato casa in quel villaggio chiuso e barricato, dove entri direttamente dal garage sotterraneo in casa, debbano poi mescolarsi con noi plebei e con la Fiera del Santo Patrono normale?

 Infatti eravamo rimasti tutti un po' sorpresi quando salta fuori l'articolo sul giornale che si fa la festa della "frazione", con il gruppo folkloristico che sballettonzola, con i banchetti degli artigiani, con l'accensione del forno per fare il pane - insomma con tutte quelle cose che si fanno normalmente per il santo di una qualunque delle venti e rotte frazioni normali, aperte al pubblico.

 Poi arrivi lì, e trovi l'omino della security che ti blocca e ti chiede se hai l'invito, e ti manda via, mica che noi villici si addenti il catering pagato dal padrone del complesso residenziale frazione.
 Il quale palazzinaro ha sulla gobba metà degli appartamenti invenduti e deve piazzarne un po' prima di fare flop, ma certo non li venderà a noi pezzenti paesani e mangiapane a ufo.
 Insomma Festa del Patrono a invito VIPs. E senza dirlo prima a nessuno, ovviamente.

 Insomma, gruppo folkloristico incacchiato nero, banchettari furibondi perché non han venduto uno spillo agli ospiti snob col braccino corto mentre i clienti normali son stati scacciati, autoctoni tagliati fuori che brontolano in osteria - e si dice anche possibili clienti sconvolti da appartamenti bui, brutti, stretti con vista panoramica nel salotto di quello di fronte.

 Come dice qualcuno, han sbagliato santo: ci vorrebbe San Matteo Evangelista, Patrono della Guardia di Finanza, per quella gente lì.

2 commenti:

  1. Il palazzinaro non sa più a chi votarsi per piazzare i suoi appartamenti?
    Pensa te.
    Elisa

    RispondiElimina
  2. ImpiegataSclerata22 ottobre 2014 14:20

    Compimenti al palazzinaro che è riuscito a farsi terra bruciata intorno. Era proprio l'ulteriore pubblicità che gli mancava.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...