martedì 22 ottobre 2013

il pellet brizzolato

 Chiusa la saga del Pulito o Punito (I, II, Gran finale) e rimettendo a posto il caos ammucchiato, ho fatto una scoperta.

 Ho già parlato altrove che il mio produttore di pellets a Km0 si sta trasferendo un po' più a valle, e che l'ultimo carico che avevo preso era sospetto e sospettabile del blocco stufa.
 Accusa ingiusta, ma mica troppo: che comunque questo pellet brizzolato faceva fumo, lasciava roba appiccicata sul vetro e una specie di catrame liquido nella T (il tappo in fondo al camino)

 Avendo tempo da perdere, mi son messo lì a scegliere un po' dei pellets neri e lucidi misti a quelli pallidi, per bruciarli a parte nel camino e vedere se è loro il residuo.



 E, sinceramente, mi sa di aver capito: sarà mica mai che dentro c'è del plexyglass che è stato macinato nella segatura?
 Tipo quel pezzo grosso così che ci galleggiava dentro?

 Escludo che il residuo appiccicoso centri con la vite 6x50 trovata poco dopo - che ridere se fosse finita nella coclea della stufa, una vitona così.

 Ora lo spacciatore del pellets sta traslocando, dovrò trovare carburante altrove: e forse è un bene, mica mai che ci caschi dentro qualcos'altro o qualcun'altro nella foga.

10 commenti:

  1. Il tuo spacciatore di pelletts lavora come il tizio che, a Napoli, vendeva legna da ardere verniciata e con i chiodi (usata poi per alimentare forni dove veniva cotto, abusivamente, pane).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la vernice darà quella croccantezza in più, ed i pane coi chiodi è tutto il suo buono, direi.

      Elimina
  2. ImpegataSclerata22 ottobre 2013 11:35

    In effetti con tutto quello che si sente in giro... Dici che potresti trovarti nel saccone pezzi di bara con caro estinto al seguito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non un defunto locale.
      Qui le vecchiette li tengono d'occhio: adesso somn tutte in giro per la gara di chi mette più lumini.

      Elimina
    2. ImpiegataSclerata22 ottobre 2013 21:11

      Halloween?

      Elimina
    3. il gionro dopo, i morti.
      Anch se qui è una sagra di morti, fiori e lumini da cambiare ogni giorno, il 1°novembre è la puntata clou della serie.

      Elimina
  3. A meno di non voler passare l'inverno con la maschera antigas, fossi in te cambierei fornitore di pellet :-(
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia speranza è che, una volta fatto il trasloco e in quadrto, tornino a fare il buon pellet che facevano l'anno scorso.
      Anche perché, diamine, ho trascinato venti sacchi di pellet forestiero dalle bassure ai Milletrée - cosa che ha poco senso, un po' come portare ghiaccio ai pinguini.
      E, per un'euro /barra/ un'euro e mez di più al sacco, m'han dato della roba che...
      Che ne riparliamo con calma, ci van delle foto.

      Elimina
  4. dunque, pezzi di plexiglass + vite M6x50...

    Potremmo battezzarlo "lo sbrego nel silos"?

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...