mercoledì 31 luglio 2013

gattoscandaglio

 Lo zio Desaparecido e Signora Zia sono arrivati qui ai Milletrée per fuggire dal caldo (e dalla Nonna), avendo cura di arrivare appunto DOPO la perquisizione della genitrice (ne riparleremo).

 Arrivati, si son trovati il Gatto Grigio che ormai qui è di casa: gatto che, forse l'ho già detto, assomiglia alla Pirilla, Birilla, Camilla, Ciccilla o come si chiamava la Gatta Desaparecida - inteso che era di famiglia e che non è più, da una decina d'anni.

 Insomma, commossi dalla reincarnazione felina dei loro ricordi, la Zia Desaparecida si è imbarcata in una operazione di scandaglio.

 Sta tentando di scoprire se il Gatto Grigio ha un fondo.

 Ogni volta che passo sul pianerottolo, c'è il Gatto Grigio con il naso in una scodella.
 E se non c'è, è disteso da qualche parte con l'occhio a mezz'asta e un fumetto che dice 'buuurp'.
Tipo così...

Poi sente la porta della Zia e torna a fargli 'meow meow' per farsi riempire di nuovo la scodella.

Così a stima, direi che il fondo del Gatto non l'abbiamo ancora trovata e che siamo ancora lontani.
Ma la Zia non demorde.

3 commenti:

  1. Beh sappi che i gatti non hanno fondo....al massimo mettono su un po' di ciccia, te lo dice una "sorella" di gatto tigrato rosso di circa otto chili
    Elisa

    RispondiElimina
  2. @ Elisa
    Otto chili? Arrivo da te con patate e rosmarino...

    RispondiElimina
  3. Il gatto grigio ha trovato la porta aperta.
    Visto che il self service di là ha chiuso, vuole da me lo spuntino di mezzanotte...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...