sabato 30 marzo 2013

il rottame e il monotasto

Da wikipedia.org
 Che non è quello in foto - (un powerbook G4 che deve aver fatto la guerra del Golfo).
 Cioè, si, c'entra anche quel rottame.
 Che non è come in foto: è un computer del 2001 che è stato usato fino al 2012, quindi...

 Il rottame sono io.
 Mi sembra di essere il Roberto Maroni Muppets Manà Manà di Crozza: che su MMMia proposta, son qui con un paesello duepuntizzatttt-to, un feisbuk de-doppionizzattt-to, un suv sbregatizzzatttt-to, un ginocchio de-laserizzatt-to, (ed è passato? No! Passato no, papapàra, passato no, parapà, passato no, papàpaparapaparaparapaparapparaparapa)
Da nanopress.it
Un meteo de-giulianizzattttt-to, un riscaldamento de-pellettizzatt-to e un camino legnadarderizzattt-to mentre fuori è de-primaverizzatttto.
 Il che porta ad avere una Pasqua forse de-Nonnizzatttt-ta, che peraltro è de-CUdizzattt-ta, eccetera...

Questo Maroni qui, se l'avete presente.


 Ma, dovento diventare de-indebitizzatttt-to e il SUV de-sbreghizzatttt-to, son finito a fare un corso per un vecchietto de-compiuterizzatttt-to.
 Che non è parente, quindi se non altro ascolta, tace e cerca di capire. Un anziano de-rompiballizzatttt-to, insomma. E de-braccinocortizzatttttt-to.

 Però, prosatore.

 Che vuole scrivere prose sul computer, e non ha la più pallida idea di nulla del nulla del nulla: un poeta informaticamente tabularasizzatt-to. E spaventizzattto. Che vuole però diventare cablatizzattttto, Internettalizzatt-to, connessizzattt-to.

 E io che son li a cercare di spiegargli come usare un Apple fossilizzzatttt-to: senza sapere neanche io bene dove smanazzare, dato che il marchingegno della mela è de-bottonedestrizzattt-to.
 Un mouse monobottone, de-menutizzattt-to.

 É un mondo difficilizzattttt-to, insomma...

8 commenti:

  1. ImpiegataSclerata30 marzo 2013 08:16

    Auguri.
    E se per essere de-Nonnizzatttt-to serve il brutto tempo, ti auguro un gran brutto tempo.

    RispondiElimina
  2. O_O Sì davvero auguri.. e buon cattivo tempo.
    P.s: la settimana scorsa ti ho mandato la richiesta per il sitarello del paesello via mail ;)

    RispondiElimina
  3. Probabilmente dirò un'ovvietà, ma hai provato a usare il mouse in combinazione con i tasti speciali da tastiera (mela-click, ctrl-click, eccetera) e a valutare la durata del click (tener premuto più a lungo)?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si, stò leggendo come funziona(va?) il melamondo ed i trucchi per tastrodestrizzare senza tasto destro.

      Solo che non lo sapevo: vado trullo trullo a vedere il vecchietto col 'computer regalato dal cugino' e me lo trovo mela-marcato e defenestrizzzzatttt-to.

      Elimina
  4. Crozza è un grande, e viva i vecchietti che vogliono imparare a usare internet e il web, anche se solo per le prose, se servono a portarti soldi
    Buona Pasqua con la nonna a casa sua :-)
    Elisa

    RispondiElimina
  5. Comunque il tastp destro ce l'abbiamo pure noi, da almeno 7/8 anni, direi. E se ci attacchi un mouse qualsiasi USB a due tasti, basta abilitarlo.

    Anonimo SQ

    RispondiElimina
  6. PS: scusa la domanda filosofica seguente: ma a che ti serve, il tasto destro ? Io non lo uso mai, perchè non serve.

    Anonimo SQ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Menu.
      Quando il computer è vecchio di dieci anni ed ha un guazzabuglio di roba mezza cancellata e mezza no, roba installata a strati tipo hamburger con la salsina che cola, e file sparpagliati in ogni dove, poter aprire proprietà e simili aiuta a sveltire l'opera di giardinaggio.

      Il tasto destro è più o meno come una motosega: per far danni, e per risolvere danni (più per fare che per disfare) ha un suo perché.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...