giovedì 7 febbraio 2013

Brutta roba, la fame.

 Deve saperne qualcosa anche il capriolo bonzo.

 Che dev'essere stato lui, a masticarmi i fiorellini sotto la scala, l'unica roba verde non innevata.

 Ho informato Mia Mamma, che i fiori son roba sua: è preoccupata.
 Mi chiede se conosco un pastore per comprare una balla di fieno al povero capriolo affamato...

 Non ho capito se pensa sia meglio anche consegnargliela a domicilio o se va bene che venga giù lui, il capriolo, a servirsi.

8 commenti:

  1. Beh, visto che il capriolo sa dove erano i fiorellini, lasciagli lì la balla di fieno o, almeno, un po' di avanzi di verdura cruda (quelli che di solito metti nell'umido).

    RispondiElimina
  2. Magari al capriolo manco piace il fieno. Lasciagli piuttosto dei soldi sul vaso e che decida lui cosa comprarsi.

    RispondiElimina
  3. http://ricette.giallozafferano.it/Capriolo-in-salmi-con-polenta-taragna.html

    RispondiElimina
  4. Vuol dire che non hai spruzzato di aglio il confine del giardino come consigliato googolando. Se torna un'altra volta ci pensa tua nonna a cucinarlo secondo me
    Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma io non voglio mandarli via.
      Voglio evitare che finiscano in padella con l'aglio...

      O che facciano pipì tipo asparago, che quei fiorellini puzzano abbastanza di acidiccio.

      Elimina
  5. Ahahahaha!
    Porello, l'inverno è brutto per tutti!

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...