sabato 15 dicembre 2012

ci son camin che fumano

Da publicphoto.org
 Tipo il mio: che stavolta sono stato giù qualche giorno per visite varie ed avevo messo il timer perchè la stufa si accendesse qualche ora prima del mio rientro.

 Ma non ero mica troppo sicuro, dato che la stufa ogni tanto mi fa una 'mancata accensione'.
 E a me viene l'ansia di arrivare su e trovare la casa gelata.
 Invece, già da lontano, vedo il batuffolo di fumo: è partita.

 Tutto bene.
 Bhe, insomma, tutto bene.
 La stufa si è accesa come previsto cinque ore prima del mio arrivo. Dopo diversi giorni di casa non scaldata.
 Ma entro e in sala ci sono 11 gradi.
 Meglio dei meno 1 fuori e del +1 in camera, ma comunque undici gradi.
 E, da allora, la stufa va come un gambero, un grado su, mezzo giù: la meta dei 17 gradi è ancora lontana, e cala la notte...

 La casa è gelata, in questi girni.
 E deve essere andata giù parecchio, che è andato in confusione anche il frigorifero che si è sbrinato perchè si è trovato con la temperatura fuori più bassa di quella che dovrebbe tenere dentro: vediamo adesso se si ripiglia, appena la sala è a temperatura ed apro anche la porta della cucina.

 E poi, la Nonna è da un po' che sciammana che gela l'acqua, e esploderanno i tubi, e bisognerà sfasciare i muri, e cederanno i pilastri, e crollerà la casa...

 Io, prima di partire, chiudo la leva rossa principale e penso: basterà.
 Figurati se per un paio di giorni (facciamo quattro) il freddo arriva ai tubi...

 Adesso, a 14 gradi in casa, lo volete sapere? É gelata anche l'acqua nei tubi.

 Niente di grave, credo che con un po' stufetta elettrica in garage per scaldare dal tubo principale e portando a temperatura il bagno, la cosa si sbloccherà da sè.
 Almeno spero.
 E intanto è giusto la seccatura di andare in garage a prendere l'acqua con la brocca o con l'innaffiatoio.

 Ma se lo sa la Nonna...

18 commenti:

  1. ImpiegataSclerata15 dicembre 2012 11:46

    La nonna ha la coda di paglia perchè ha fatto casa al risparmio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La casa l'ha fatta in Nonno buonanima, ed era nata come casa estiva già nel 1970.
      Quindi fatta 'leggerina'.

      Stavolta è colpa mia che cerco di usarla per qualcosa per cui non è stata progettata.

      Intanto: sempre senz'acqua.
      La cosa è più complicata del previsto...

      Elimina
    2. ImpiegataSclerata15 dicembre 2012 20:56

      Brrrrrrrrrrrr....

      Elimina
  2. La nonna non deve sapere per alcun motivo.
    Una delle poche sicurezze della vita. XD

    RispondiElimina
  3. Non si poteva lasciare accesa ? Il serbatoio non dura + di un giorno ?
    Direi che una caldaia a gas non avrebbe questi problemi..
    Il problema nei tubi è che l'acqua sta ferma, se non la usi.
    Comunque non gela, se non scende sotto zero. Lascia accesa la stufa, se puoi, la prossima volta !

    Anonimo SQ

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la stufa ha spazio per un solo sacco di pellet, che (a casa avviata) dura meno di un giorno.

      E il gas qui qualcuno ce l'ha: costa e non rende, dicono tutto.

      Elimina
    2. Dire che il gas non rende, mi pare un pelino arbitrario... mezza italia va a gas, siamo tutti scemi ? Il vantaggio è anche, appunto, che va da solo, in automatico, senza dover far niente, salvo un paio d'ore di manutenzione all'anno...
      Certo, se hai, come un mio parente, un fratello che fa giardinaggio professionale, ed ha invece il problema di portare in discarica il legno che pota pagando, allora non ti costa niente, a parte acquistare la stufa !

      Anonimo SQ

      Elimina
    3. Qui è gas da un bombolone fuori dal paese, non metano.
      E costa particolarmente caro al metrocubo.

      Elimina
  4. C'era un famoso romanzo intitolato "Il prigioniero di Zenda". Tu potresti essere il prigioniero della stufa, ché se l'abbandoni un attimo poi son caxxi amari :-)

    RispondiElimina
  5. In fondo sto seduto su 'sta stufa otto ore al giorno.
    E stargli vicino significa stare lontano dalla Nonna.
    Dovendo scegliere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ImpiegataSclerata17 dicembre 2012 19:07

      L'autoconservazione prima di tutto.

      Elimina
  6. Per scongelare i tubi io ho usato un phon per sverniciare. Passano in solaio (molto esposto al freddo) e sono in bella vista: quindi ancora più esposti, ma facilmente raggiungibili.
    Antonello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io.
      Poi sono passato al lanciafiamme: o meglio la torcia a gas.

      Elimina
  7. E ci sono anche camini che non fumano.

    Oggi, stufa bloccata alla partenza da ALL DEPR per il solito pellet bloccato.

    La accendo quando arrivo, parte ma no9n riesce ad arrivare a temperatura abbastnza in fretta e mi da 'mancata accensione' copn la fiammona dentro che deve consumare quello che ha caricato.
    Quindi mezz'ora di raffreddamento e pulizia prima di ripartire, adesso.
    Vediamo quanto ci vuoloe per portare la casa a temperatura, oggi.

    Vabbè, fuori nevica...

    (per chi non èp pratico: se nevica, è zero o lì in giro.
    Non nevicasse, safrebbe probabilmente peggiuo)

    RispondiElimina
  8. ennesimo tentativo: stavolta l'ho lasciata accesa ed ho impostato sul 15 gradi, fidando nelle buone previsioni.
    PArtito con la stiufa piena fino a scoppiare, son arrivato su il giorno dopo ed era praticamebnte vuota.
    Non è arrivata a fermarsi per mancansa di pellets per una manciata di granuli.

    Continua la sperimentazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ImpiegataSclerata5 gennaio 2013 20:34

      Ma è normale dover fare tutto ciò?

      Elimina
    2. Non tanto.
      Ma non avendo niente di meglio da fare, uno le prova tutte...

      Elimina
  9. Trovata non accesa.
    Perchè non avevo messo il timer -_-"

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...