mercoledì 4 luglio 2012

ACTA: 478 no, 39 si.

Da www.webnews.it
478 voti contrari, 39 voti favorevoli e 165 astensioni, come dice Webnews.it.

 Se vi va, andare a cercare i commenti: ovviamente le industrie piangono, lamentano il terrorismo psicologico ed il populismo via web, e a sinistra si inneggia al poppolo, alla libertà e un sacco di paroloni.



 Resta che l'accordo di commercio, così com'è, non passa. Per ora.
 Non si capisce se andrà avanti zoppa senza l'Europa, se si ritenterà di infilarlo in scaletta (c'è ancora un pronunciamento della Corte di Giustizia Europea in sospeso) o che.
 Ma che il Parlamento Eurpeo abbia capito che milioni di cittadini non fossero contenti di questo fumoso accordo è un dato da tenere da conto.

4 commenti:

  1. Una grande vittoria per la libertà della Rete.
    Di sicuro, però, non finisce qui.

    RispondiElimina
  2. No, infatti.
    Il commissario De Gucht diceva pochi giorni fa che non gl'importava il risultato del voto e che in ogni modo la Commissione sarebbe andata avanti con ACTA.

    In più, c'è ancora in sospeso un ennesimo parere della Corte di Giustizia di Strasburgo.
    Il commissario aveva proposto di attendere il pronunciamento e quindi di 'lasciare in sospeso' un anno e mezzo la questione prima di votarla in Parlamento - sperando neanche troppo lateralmente che la cosa finisse nel dimenticatoio e quindi farla approvare di soppiatto quando la bufera si fosse calmata.

    Ora, benché bocciata, l'istruttoria sull'ACTA resta nell'agenda della Corte di Giustizia.
    Quindi fra un anno e mezzo, arrivati ad una risposta non è detto che l'ACTA non ve nga ripescato - un po' come si fa con gli emendamenti-zombie ammazza-blog qui da noi.

    State in campana...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...