martedì 19 giugno 2012

linea pimpirlino tondo 4 cazzillo

Da Wikipedia
 Il rientro periodico giù alla cittadina va pianificata a tetris: c'è da portare giù (bucato, di solito), cosa da portare su (cibo, attrezzi), senza muovere la Punto. Confonde le idee di Nonna e Papà di vedetta, non vedere la macchina posteggiata.
 E senza biglietti di ritorno.

 Ma, c'è un ma: la fine delle scuole.
 La fine delle corse scolastiche.

 Un singolo orario A4 contiene una densità di varianti possibili ed impossibili che neanche le righe piccole di un contratto di assicurazione.
 Sia l'orario da palina che da bacheca (feriale, scolastico e globale), oltre al tipo 'sintetico' per le vecchie che lo chiedono all'autista 'per essere sicure'.

 Ogni foglio, un morbillo di simbolini, codici, asterischi, rombi, tondi numerati, pimpirlini, ore incorniciate, colonne mezze vuote o a singhiozzo, cazzilli, parentesi, freccine, titoli, sottotitoli.
 Il pimpirlino a croce è 'escluso sabato' su questo foglio e 'garantito in caso di sciopero' sulla versione verticale dove la fermata 'ponte' è chiamata 'campeggio' e non 'bivio frazione' (c'è UNA palina: sul ponte per la frazione vicino all'area camper, che il campeggio è nel paese dopo).

 Quindi, dunque, ah, ecco: fra cinque minuti c'è la linea X, corsa 007 feriale non giorni di scuola, cazzillo sciopero, asterisco escluso sabato, pimpirlino escluso agosto, tondo 4 che il giorno di mercato la fermata dell'edicola (incorniciata) si sposta, tondo 6 che la salita davanti al bar (sottolineata doppia) è facoltativa, che si sbidiguglia ala stazione (corsivo) ma va al ponte/campeggio/bivio e non passa davanti alla ragioneria  di Y tranne quando Plutone è in congiunzione con l'Acquario.

 La vecchia mi compare alle spalle: Scusi, ma non deve passare il bus per il Paesello?

5 commenti:

  1. Prendo il bus quando vado da mia mamma. Gli orari sono precisi a quelli che descrivi tu, in più c'è un comodissimo servizio feed (previa obbligatoria registrazione al sito) per gli avvisi che sono redatti all'incirca così: nel giorno 02 giugno causa festa di San Lerilerà a Rocca Ciciocca di Sopra, la fermata PRR 033 sarà soppressa.
    Ovviamente non esiste un elenco delle sigle delle fermate consultabile on-line, per cui bisogna sempre telefonargli per sapere quale accidenti sia 'sta fermata delle quattro che ci sono a Rocca Ciciocca di Sopra.

    RispondiElimina
  2. SI, è proprio che nun ze po'.
    Tipo, abbiamo i biglietti chilometrici: su cui non ci sono scritti i chilometri.

    Sarebbe troppo semplice: bisogna prendere la tabellina e aspettare l'oracolo per sapere che 'classe' è da qui a lì.
    E anche le fermate, va di lusso che abbiamo UNA palina per paese (dove non è stata abbattuta da qualche ubriaco in auto) se non sarebbe una strage.

    Per dire, comunque, questa cosa del morbillo di cazzilli è generale, basta vedere il sito del trasporto regionale lombardia

    RispondiElimina
  3. ImpiegataSclerata22 giugno 2012 19:40

    E quando ci sono gli scioperi capire quali sono le corse garantite? Giusto per complicare ulteriormente qualcosa di già decisamente complicato...

    RispondiElimina
  4. c'è il cazzillo 'sciopero' - basta capire qual'è e dov'è...

    RispondiElimina
  5. ImpiegataSclerata23 giugno 2012 21:30

    Son divertenti i treni durante gli scioperi. Perchè durante gli scioperi circolano 2 tipi di treni: gli essenziali e i garantiti. O meglio, dovrebbero.
    Perchè sono due cose diverse. I primi DEVONO circolare i secondi forse ci sono e forse no chi lo sa. O il contrario, non mi ricordo e da come vengono definiti/chiamati dovrebbero circolare tutti e due i tipi... Essissì come no... SORPRESONAAAAA!!!!
    Perchè un giorno di ritrovi a dover fare un viaggione lungo per forza, che proprio non puoi rimandare, vai all'ufficio informazioni della stazione e chiedi come arrabattarti... E loro tirano fuori una fotocopia con segnati i treni essenziali e garantiti e ti svelano la differenza...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...