venerdì 11 maggio 2012

Così vecchi, così pirla.

Da medina
 Gambizzato.
 Oggi, nel 2012. ventunesimo secolo. Trent'anni dalla caduta del muro, quaranta dal rapimento Moro.

 Una parola ammuffita, buona per i documentari di RAIstoria, per i commenti ai discorsi ufficiali.

 Gambizzato.

 E adesso si sospetta che siano arzilli vecchietti che nel 1977 erano stati piccoli pirla armati e pieni di idee rivoluzionotte. Adesso sono vecchi pensionati che riprendono l'hobby del terrorismo.

 Già sparare a qualcuno è una cazzata a prescindere. Sparargli perché è 'il sistema' è una doppia cazzata carpiata.
 Ma che neanche tra questi sedicenti anarchico-insurrezionalisti si riesca a rottamare le cariatidi dell'età di Berlusconi, Bersani, D'Alema...
 Davvero, l'Italia non è un paese nei giovani neanche tra i terroristi.

4 commenti:

  1. Se uno è pirla da giovane lo sarà anche da vecchio (per quel che gli consente il fisico).

    RispondiElimina
  2. ImpiegataSclerata11 maggio 2012 15:47

    I giovani pirla, invecchiando, diventano vecchi pirla, e diventano pure più pirla di prima.

    RispondiElimina
  3. contrordine, compagni.
    Sono pirla nuovi, o almeno lavati con pirlana.

    RispondiElimina
  4. Vecchi pirla che sbraitano dalle sbarre come quarant'anni fa.
    Giovani pirla che fanno i terroristi in franchising trovando i simboli su internet.
    Adesso pirla a quanto pare mafiosi davanti alle scuole, a Brindisi.

    Ma perché la pirleria non è una malattia fatale?
    Fatale per chi la ha, non per gli altri intorno...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...