domenica 1 aprile 2012

Nessuno gli vuole bene: pettinare i gladioli (II)

 Si diceva nella puntata precedente dell'IRPG, Istituto Regionale Pettinamento Gladioli, e del grandioso progetto di mettere a frutto (mica a caso) il teorico frutteto con 'Volontari' alunni del corso propedeutico alla pettinazione, cotonatura e bigodinamento arboricolo.

 Ora, questo corso era gratis.
 Mio Papà, sentito 'gratis', l'ha fatto per tre anni di fila, 'sto corso.
 Con lui, una torma di vecchi rompiballe come lui - con l'Anto' che abbassava la media.

 L'Anto' ha la mia età, più o meno. Ha fatto il corso anche lui e non ha capito molto di pettinamento alberi, ma si è divertito un sacco, a quel che mi racconta.

 Che ogni volta non era una lezione, era un happening: tutti i vecchietti che sapevano benissimo loro come si pettinavano gli alberi, e che si taglia con la luna calante e che sora la gemma, e che prima d'la foja, e che si deve tagliare basso.
 Discussioni che l'insegnante diceva di tenere l'albero basso e vuoto, e saltava fuori quello che lui l'aveva fatto alto e secco e in cima gli era uscita frutta bellissima - che non aveva potuto staccare perché troppo alto, e quindi ha lasciato perdere. E sono arrivati mio Papà e Mr.Tizio con una scala e quasi si ammazzano per due cachi che non hanno dato al proprietario della pianta.

 Insomma, l'IRPG contatta questo genere di 'Volontari', per andare su 'per divertimento' a potare il frutteto Non ho capito chi doveva portare il lanciafiamme per stanare il giapponese inquattato dentro.

 E Mio Papà parte in quarta. Va nell'ufficio dell'IRPG tre volte la settimana, comincia a telefonare lui a tutti vecchietti, a braccarli al bar, ad inseguirli per strada, tampinarli nei pranzi del carnevale, cercandoli ai funerali.
 Se vuoi venire 'per divertimento'.
 Ma così 'per divertimento'.
 E che facciamo 'per divertimento', e che comanda lui 'Per divertimento' e magari 'per divertimento' ci sono poi anche le sue piante, al villaggio Atavico.
 Acchiappa anche l'Anto' che conosce il personaggio e gli dice 'ah, si, si, io vengo anche, se mi pagano' sapendo benissimo che alla parola pagano, Papà sarebbe fuggito e mai più l'avrebbe cercato.

 Insomma, grazie all'opera di ossessionamento portata avanti da mio Papà, i volontari si sono ridotti a quattro - dei trentasette alunni dei corsi - tutti con settanta anni per gamba, protesi all'anca incluse.
 E se mio Papà non molla di segare i maroni anche a questi, finisce che va su solo lui e quello della scala e i cachi - Che è un segamaroni uguale, e quindi taglieranno poco e discuteranno tantissimo.

 A quello che ho capito, l' Istituto Regionale Pettinamento Gladioli ha i giorni contati...
 Il Papà, a modo suo, lavora per il pareggio di bilancio.

2 commenti:

  1. ImpiegataSclerata1 aprile 2012 12:37

    R.I.P. IRPG.
    2 rompimaroni... L'importante che si tengano taaaaaanto occupati, che se devono fare qualcosa che ci vuole 2 giorni a finire, a dicutere in continuo ce ne metteranno minimo 20. Quindi 18 giorni in più di pace per i loro familiari... Direi ottimo risulato. Certo che... Povere piante....

    RispondiElimina
  2. Povere piante, poveri impiegati che dovranno impiegarsi altrove, poveri vecchietti..

    Tra parentesi: ho visto gli ululi di dolore della Pivetti a cui hanno tagliato la segreteria.
    Ma, domanda: dato che la Pivetti non fa più politica attiva, quei quattro impiegati della sua segreteria, erano impiegati a far cosa?
    Pagati da noi per prenotare il ristorante ad una ex- fu-? Per giocare a scopone?
    Per gestirgli le pubbliche relazioni?
    Misteri.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...