giovedì 19 aprile 2012

Ammazza-blog strikes back

Silenzio (foto da L.A.Tex)
Da webnews.it:

L’incredibile ritorno dell’ammazza-blog

La norma ammazza-blog è tornata: il testo è stato riproposto pari pari nel dl Intercettazioni portato avanti dal Ministro della Giustizia Severino.
o da punto-informatico.it, se preferite.


 É lo stesso identico testo di cui si parlava ai tempi della 'sospensione'.
 Identico, salvo il numero di comma e una righetta.
 Infilato da non si sa chi, non si sa come, nel testo - c'è chi mugugna come 'scambio' per compensare cessioni fatti dal PDL su altri aspetti.
 In un periodo come questo, di 'anti-politica', di partiti in caduta libera nei sondaggi, ecco il gioco di prestigio di resuscitare paro-paro una norma nalfatta, sbagliata, assurda che fu forzosamente cancellata tra le pernacchie.
 Ve lo ricordate, l'oscuramento di Wikipedia italia? Ecco, quella roba lì.

 Tecnica un po' sfaldata, quella dell'aggiunta di nascosto. Vedasi il  comma-23.
 Una norma 'a mia insaputa' (a insaputa di chicchessia, pare), che è il periodo che va per la maggiore.


 Ora: se ci si deve rifare un'altra volta tutto da capo a sospendere il blog e ricominciare la trafila, sarebbe gentile se la signora Severino o il signor Mario me lo dicessero subito, che io c'ho tuttora 'sta cosa del digital divide e non ho il computer davanti in ogni momento.
 E, in questo caso, "fuori l'autore": che un parlamentare alzi la manina e si pigli il merito, almeno.

 Se, invece, beccati con le mani nella marmellata, fra governo e parlamento me la smentiscono e la cancellano anche stavolta - e magari la piantano di reinfilarla dentro in leggi a casaccio- sarebbe assai gentile.

Fatemi sapere.

6 commenti:

  1. Secondo me la voglia di veder approvato un disegno di legge ammazzablog è assolutissimamente trasversale, tra i nostri parlamentari. A parte il fatto di non essere violenti è la stessa volontà che anima il Presidente della Siria.
    Elisa

    RispondiElimina
  2. Ma mi sa si: che già la prima volta ci volle un po' perché qualche politico mettesse becco.
    Non fossero stati beccati con le mani nella marmellata, chissà.

    Anche perché, tuttosommato, turare Grillo e 'l'antipolitica' è una preoccupazione della sinistra.
    Loro hanno una emorragia di voti dal lato 'attivo' e pensante dell'elettorato, quell'elettorato che blogga e legge blog.

    Quindi se, ma guardaguarda, 'gli altri' cattivoni pidiellini gli infilano una norma balorda, a sinistra sbadatamente potrebbero votare si e poi dire che l'hanno fatto 'a loro insaputa' - che 'sta cosa dell'insaputa è il trend di stagione.

    Quello che lascia stupefatti è l'arroganza, la faccia di latta. Non si capisce se son scemi loro o pensano che siamo scemi noi.

    RispondiElimina
  3. Del comma ripescato non se ne sa più niente.
    É stato fagocitato nel Grande Nulla?

    Comunque, mano mano, qualcosina si muove.
    Tipo che la Cassazione ha stabilito che (ohibò) un blog non è un giornale.
    Anzi, che un blog non è neanche un giornale clandestino.

    Kafkiano, vero?
    Cioè, doppio carpiato dell'avvocato di certi interessi mafiosi che ha portato in tribunale un blogger siciliano e:
    a) pretende che un blog sia un giornale, benché non si registrato.
    b) pretende che sia stampa clandestina, appunto perché non è registrato.

    Si è dovuti arrivare in cassazione per dire 'ma anche no'.

    No, i blog non sono stampa clandestina

    I blog non possono essere assimilati alla stampa:
    una sentenza della Corte di Cassazione stabilisce una verità che da troppo tempo attendeva risposte.

    RispondiElimina
  4. Chiavi di ricerca aprile 2012
    La norma ammazza-blog e’ tornata
    Sop censura facebook 3giorni aprile 2012

    RispondiElimina
  5. É il periodo degli emendamenti-Zombie.

    Emendamento Fava, il ritorno.

    Emendamento che fu colpito ed affondato quattro mesi fa, il SOPA/PIPA italiano...

    RispondiElimina
  6. Emendamento Fava, altra bocciatura
    La Commissione Politiche dell'Unione Europea alla Camera dei Deputati dice ancora no alla proposta presentata dall'On. leghista. La rimozione coatta per i provider non sarebbe nei piani della Legge comunitaria del 2011
    Da puntoInformatico.it

    Ok, e questo zombie è risepolto.
    Ma dell'ammazza blog, si sa niente?

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...