domenica 5 febbraio 2012

La Differenziata Differente: parte XI

 Previously on ' La (raccolta) differenziata differente': Is This The World That We Created? (parte I), Radio Gaga (parte II), These are the days of our lives (parte III), Under Pressure (parte IV), You Don't Fool Me (parte V), Don't Lose Your Head (parte VI), I want It All (parte VII), Princes of the Universe (parte VIII), Breakthru (parte IX), Don't Lose Your Head (parte X).

(Titoli nati dalla teoria secondo cui qualunque accadimento in questo universo si può descrivere con una canzone dei Queen)

Ordunque: spazzatura e clima.
Si era rimasti che ero in stato confusionale dopo il tentato Lattiliacidio.

In effetti ho immagini sfocate quei quei giorni.

Pioveva.

 I portici del comune barricati di alte cataste di pattumiere marroni, blu, grigie: come sacchetti di sabbia, in attesa dei bombardamenti.
 Una marea di vecchi ingobbiti, accalcati, vocianti, agitati: un assalto al palazzo d'inverno, aria di carestie, fame atavica, panico, razzia e sopraffazione.
 La folla, La disperazione, Il razionamento e le carte annonarie.
 Grette figure aggrappate ai propri secchi come ne andasse della loro vita.
 Crudeltà, avarizia, ognuno per sé.
 E pioveva. Il lunedì dopo, sarebbe cominciato un periodo oscuro.

 Da allora, beltempo: tempo secco stabile.
 Lo ricordo vividamente perché solo ora, a tre mesi dall'inizio della differenziata, abbiamo avuto la prima raccolta con cattivo tempo.
 E poi, cattivo tempo: Neve. I titoli dei giornali li avete sentiti: Italia bloccata, gelo, temperature siberiane, treni bloccate, scuole chiuse, sacrifici umani, cani e gatti che vivono insieme! Cose da Antico Testamento, roba del tipo Collera Divina.
 Noi, qui, abbiamo aperto la finestra e detto: "Oh, toh, nevica: è arrivata tardi, quest'anno" - Saremo strani, ma Alpi = neve, non si sa com'è, ma ci viene questo collegamento.

 E, si, però: Alpi va bene, neve va bene. Ma la spazzatura, la spazzatura! LA SPAZZATURA!
 Con la Lattiliastrada che non esiste, che non può esistere, e che quindi nessuno pulisce, con la sua bella discesa ripida d'entrata piena di neve gelata, come ci passa il camioncino a recuperare i Lattiliabidoni e quelli escrescenziali di Casa Frankenstain?
 Tipo, cioè, metti, che non passa? Tipo, cioè, aspetta il disgelo o che i condomini alzino il loro bravo culone caldo e spalino la neve - o che sforzino il braccino e paghino uno con la paletta?
 Il Papà è lì che controlla quanto son pieni i bidoni, fa rapporti giornalieri: hanno saltato UN giro, non è chissà cosa, ma è lì che si aggira meditabondo sulle previsioni future di mucchi di roba che sgorgano dai suoi cassonetti.
 E non può neanche portare su la spazzatura clandestinamente al paesello atavico, dato che lassù di neve ce n'è mezzo metro e la strada la puliranno...
 La puliranno, punto. La frase finisce qui. Futuro imperfetto.

 E che, da quel lontano giorno di pioggia...

6 commenti:

  1. ImpiegataSclerata5 febbraio 2012 15:09

    Uuuuuuuuuhhhhh, hanno mancato un turno. E la Nonna mannara non dice nulla? O il freddo estremo che si è autoimposta l'ha surgelata in casa?

    RispondiElimina
  2. Adesso che ci penso, non se n'è neanche accorta.

    sta flippando...

    RispondiElimina
  3. ImpiegataSclerata5 febbraio 2012 21:59

    Spera che continui a non accorgerse, se no...

    RispondiElimina
  4. I bidoni escrescenziali devono andarli a prendere col mezzo speciale che abbia le braccia pneumatiche per alzarli e vuotarli.
    Mezzo che, con la discesa piena di neve, non s'è avventurato varso Casa Frankenstein.

    Qui, la strada era 'pulita' ed per i secchielli piccoli, bastava un motocarro e un omino.

    Quindi ho il dubbio che abbiano solo saltato un giro là, non qua.
    Anzi, son sicuro: perché hanno preso il vetro, ma non le lattine che l'Inquilina aveva messo in una borsa (e borsa, no, sbagliato).

    E la Nonna non se n'è accorta, che hanno lasciato giù un sacchetto.

    Come dico, è sempre più flippata.

    Oltre ad avere 12 gradi in casa, adesso ce l'ha su con la 'cremeria'.

    Vediamo se si dimentica: se no, prima o poi, aspettatevi un post sulla cremeria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ommioddio!!! Che cazzpita è la 'cremeria'?
      Questa suspense è teribbbile!

      Elimina
    2. Uno deve tenersi i clienti, sai com'è...

      Comunque, oggi, 'Cremeria' scomparsa dai radar.

      Vediamo domani se gli ritorna in mente - che non è più martellante come un tempo.
      Fa molte più scene, ma poi si perde via.

      Elimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...