domenica 25 dicembre 2011

La Differenziata Differente: parte V (Holiday special)

 La Nonna toc.. toc.., permeeeeesssooo, arriva e ci dice, testuale:
'Sono andato in municipio per firmare per la SPAZZATURA'

(da ishkur.com)
Siamo condannati!
 Ma, partiamo dall'inizio, e facciamo le cose come si deve:

 Previously on ' La (raccolta) differenziata differente': la strada (parte I), l'osteria (parte II), il condominio (parte III), la scuola (parte IV).

 Ma, si diceva, e la Nonna? La Nonna ha fatto tutto quello che ha fatto in generale la cittadina, con una magnitudo che è stata registrata dai sismografi.
 Ha negato di produrre scarto organico o meno, è andata al teatro a vedere la serata esplicativa e non ha capito niente (erano i due dietro che parlottavano: sé, sé, sé, come no), è venuta su toc, toc, permeeesssooo, permeessoo, ma questo dove lo butto? É d'argento... quelle otto volte al giorno per un mese, condendo di piangerie, lamentele, proteste contro il potere e quelli che ci mangiano, luoghi comuni, teorie sue. Tutto il pacchetto solito, insomma - formato famiglia numerosa.
 E fin qui, sai che novità...

Le pattumiere in garage, con cartello e calendario fai-da-te.
Sotto al telo verde c'è la stufa a kerosene dell'Inquilina
 Il problema è l'Inquilina: che ufficialmente non esiste, e quindi non riceve le sue pattumierine personalizzate di spettanza comunale.

 'Butterà nelle nostre', diciamo.
 Figuriamoci, la Nonna le sue (mio, mio, mio) pattumiere le tiene in casa, guardate a vista, che c'è su il numeretto, sono sue (mio, mio, mio).
 Quindi nella sua (mio, mio, mio) spazzatura, l'Inquilina non mette niente.

 'Bhe, mette nelle nostre in garage - così sono anche poi comode da portare fuori'.
 Eh, ma in garage, e poi imbrogliano, e poi puzzano, e poi i topi, e poi le macchie e poi LE CAVALLETTE.

 Insomma, ogni volta che arriva su confusa al massimo dopo aver letto un cartello, un articolo, sentito un'altra tambarna, o a chiedere 'Ma dove lo butto?', una decina di minuti sono a battere e ribattere per la spazzatura dell'Inquilina, e come faremo, e ma non si può, e ma c'è su il vostro nome, e ma se poi sbaglia, ma se poi...

 Finché non arriva l'ennesima volta toc toc permeeesssooo permeesssooo e sgancia la bomba: 'Sono andato in municipio per firmare per la SPAZZATURA'
 Eccoci: lo temevamo l'avrebbe fatto, prima o poi. É andata in Comune a pretendere le pattumiere per una mai dichiarata. Firmando chissàcosa. La prossima volante al cancello non sarà il caramba con l'affitto, ma della Finanza.

 Cosa hai detto? Cosa hai firmato? Ma era la cosa, quella... come si chiama... il censimento.
 Puf! Spazzatura, censimento, stessa roba, no? Come dice mia Mamma: 'É flippata'.

  Insomma, le nostre pattumiere sono in garage, a disposizione dell'Inquilina (e dalla Nonna che va regolarmente a contare quanti sacchetti ci sono e chi li ha messi, noi o l'Inquilina?).
 Dato che nello schema comunale non ci capisce niente nessuno, figuriamoci la Nonna, preparo un semplice calendario con segnati tutto il mese di novembre e dicembre con evidenziati i giorni per mettere fuori cosa.
 Due fogli a noi, due fogli alla Nonna, due fogli all'Inquilina e due appesi in garage, così...
 Prima cosa, la Nonna va giù dall'Inqulina e gli da 'il suo foglio', poi arriva su con gli occhi fuori dalle orbite che il giorno del vetro era ieri e come fa, lei non lo sapeva, e ne ha lì - Ha dato il foglio di Novembre all'Inquilina e stava leggendo Dicembre.
 Poi va in panico che se lì c'è scritto che ritirano martedì, bisogna metter fuori le pattumiere lunedì sera, e non martedì come dice lì sul foglio. Te lo ristampo con scritto il giorno prima? Ma, no, bhe, è solo saperlo...
 Però lei va a dormire alle otto, come fa a metterla fuori dopo le dieci?
 Te la mettiamo fuori noi, lasciala li sul pianerottolo.
 Eh, ma è la sua (mia, mia, mia) spazzatura. Eh ma però - insomma esce imbacuccata come una profuga per mettere la sua pattumiera alle dieci di sera, ed alle sette è fuori per ritirare il bidone e nasconderlo a casa, prima che qualcuno glielo tocchi.

 Ma quello che la farà uscire definitivamente dai fogli sarà la pattumiera con il nome falso...

4 commenti:

  1. ImpiegataSclerata25 dicembre 2011 08:15

    Legaaaaaaaaaaatelaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa
    E lo dico, limitandomi, giusto perchè è Natale e dobbiamo essere tutti più buoni.

    RispondiElimina
  2. scusa un secondo... ma... no vabbè, lasciamo perdere, è natale.
    auguri!!

    RispondiElimina
  3. una nazione si manda in tilt.....

    RispondiElimina
  4. caricato le prossime puntate.
    La prima nella mattina dell'anno nuovo

    Che parlare di spazzatura tra i postumi del cenone e il concerto da Vienna è un modo come un altro per iniziare il 2012.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...