mercoledì 21 dicembre 2011

Esperimenti col template: le pagine speciali.

 Altra porcheria nello schermo. Veramente, mancano solo i gattini sbilluccicosi.

 Ho fatto questa riga di link in alto, HTML fatto a manina moda vecchia, perché voglio fare un po' di pulizia: quelle cinque pagine sono i cinque post che vengono letti più spesso su questo blog.

Ovvero:

 Il fatto è che tutte le classifiche sono sempre piene di questi cinque, che in sostanza non centrano quasi niente con il blog, ma producono una buona parte dei contatti di questo blog.
 E così ho deciso di esilarli un una pagina a parte, una a testa, fuori dal giro e dalle classifiche medie.

 A dire il vero, la Pausa caffè dei metalmeccanici l'avevo già segata da un po', e poco dopo anche la Questione di dove cambiare per Rho-Fiera o Bisceglie, ma google ci ha messo parecchio a riconnettere i fili, e chi arrivava fin qui e si trovata una "spiacente, la pagina che cerchi non esiste".
 Seccante.

 Ecco quindi la soluzione 'morbida' - reindirizzare man mano la gente verso le pagine, mettendo link e 'invogliando' a leggere quelle. Così i vecchi post dovrebbero morire di morte naturale. O, una volta che i contatti per le nuove pagine sono abbastanza stabili, li segherò alla radice personalmente.
  Della serie, 'niente di meglio da fare nella vita'...

9 commenti:

  1. sarà che sono raffreddata, sarà che mi sta sbucando il secondo dente del giudizio, ma non ho capito il punto della questione...

    RispondiElimina
  2. per farla breve: Serendipity

    Permettere a chi cerca qualcosa di trovare qualcos'altro.

    I cinque pezzi sono quelli che attirano costantemente contatti su questo blog.

    Il che è un bene ed un male, perché se faccio una classifica dei 'più popolari' di questo mese, più o meno ci sono sempre gli stessi cinque.
    Se tengo la classifica 'corta' ad una settimana, spesso ci sono questi misti ai post più recenti.
    I post del passato prossimo scompaiono a pagina due per morirvi.

    Anche i 'ti potrebbero interessare' di Linkwithin in fondo ad ogni post si ripetono abbastanza spesso.

    Per quello, togliendo i cinque post della lista dalla classifica, dovrei sparigliare e offrire costantemente qualcosa di nuovo per intrigare (ed invogliare a leggere in giro) anche chi capita qui cercando dove mettere il bollo sul passaporto, la pausa caffè nel contratto nazionale Lavoratori Metalmeccanici, la tessera per la metropolitana a Londra o a Milano, o il ristorante di sushi ad Arona.

    Solo che non posso farlo di netto: ho semplicemente spostato quello della pausa caffè e della macchinetta e ci è voluto parecchio perché google li ritrovasse: quindi uno spostamento 'morbido', con tanto di pubblicità in testa al blog dovrebbe permettere di far sparire man mano i post dal radar senza traumi.

    Che a me il numerino che gira a fondo pagina interessa.

    RispondiElimina
  3. Bello. Spero tu non abbia fatto troppa fatica, perché io mica avevo notato la differenza.
    D'altra parte, io non ho nemmeno il passaporto.

    RispondiElimina
  4. facessi il tuo lavoro, io l'avrei sempre in tasca, il passaporto.

    Pronti a partire per un altro continente la volta che qualche virgulto mi svirgula.

    Comunque, tempo da perdere ne ho parecchio.

    RispondiElimina
  5. Sta funzionando sorprendemente bene per Il ristorante Quan ad Arona: sushi-buffet
    Le ricerche sono sostanzialmente sparite dall'elenco dei post per trasferirisi sulla pagina.

    Oyster card e Marca da bollo sul passaporto ancora un po' qui e un po' là, ma più qui che la.

    RispondiElimina
  6. ma quindi, fammi capire che sono torda io, i 5 post consigliati sotto ogni post, li scegli tu o li propone in automatico il blog?

    RispondiElimina
  7. I quattro post consigliati in fondo ad ogni post sono scelti in automatico da Linkwithin.

    Che funziona abbastanza bene, ma noto che tende a segnalare un po' sempre gli stessi - del tipo che delle XIII war memo presenti offre la VIII, la XI, la XII, la XIII e talvolta la I, mai i numeri intermedi.

    Non è un problema solo mio, ma della logica Linkwithin: ad esempio anche su Diegozilla se capiti sul post A trovi le proposte B, C e D.
    Se scegli B trovi in fondo le proposte A, C e D, se scegli C trovi A, B e D in fondo.
    Insomma non esci mai dal cerchio di quei quattro post.

    Quindi, tra linkwithin un po' rigido e la classifica dei più letti bloccata da passaporti, ristoranti giapponesi e carte di Londra, finisce che il visitatore occasionale raramente si vede proporre titoli curiosi e finisca in qualche vicolo cieco.

    Per quello, fare un po' di spazio per le novità spero aiuti a girovagare del blog senza una meta precisa all'infinito, potenzialmente.

    RispondiElimina
  8. Continuando a avere tempo da perdere.

    Estrapolato dalla lista completa delle chiavi di ricerca i riferimenti per ogni singola pagina, e pubblicato come commento alla pagina stessa.
    Quindi troveerte tutto un po' ingorgato di commenti 'chiavi di ricerca di Ottobre 2011' o 'novembre 2011' per qualche ora.

    RispondiElimina
  9. Sto anche riordinando un po' le tag (come le chiama(va) splider) / label (come le chiama blogger) / etichette (come le chiama blogspot in fondo ai post).
    Che blogger e blogspot, che sono la stessa cosa usino la stessa parola fa brutto.

    Insomma, gli argomenti in arancione in fondo al post nella riga grigia pubblicato da Locomotiva alle - Etichette: ...
    E la cosa sta piacevolmente spiazzando Linkwithin, che tira fuori cose che 'ti potrebbero interessare' diverse dal solito.

    Bene, bene...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...