sabato 5 novembre 2011

La crisi avanza - il caffè, la biscia, il trend

Da 31canzoni.blogspot.com
 M mesi fa, il premier spagnolo Zapatero propose riforme e indire elezioni anticipate. L'economia spagnola cominciò a rosicchiare spread col Bund.
 E qualcuno l'aveva già consigliato che 'riforme + elezioni' era una via.

 Due giorni fa, il premier greco se ne va: arriva un governo tecnico fino alle elezioni anticipate per le riforme. E le borse smettono di kamikazzare verso il baratro.

  Dici mai che si potrebbe provare anche noi e vedere l'effetto che fa?

 No, eh.

 Lo supponevo, lo suppo...

 Intanto, qui aumenta il caffè al bar, a otto mesi dall'ultimo scatto (IVA +1%, cappuccio più 8,69%, mah?).
 E gli amici della Biscia non solo sono riusciti a sfrattare il rettile, ma pure a pagarmi il materiale per i lavori pro bono. Viene fuori qualche cappuccino...
Ed è arrivato il foglio della demolizione dell'auto della Nonna. Così niente raccomandate da fare.

8 commenti:

  1. Bello il cartello dell'immagine, credo sarebbe l'unico cartello con mr. b che vedrei volentieri in giro.

    Ma è una costante della vita che se aumentano l'IVA + X% l'aumento reale non corrisponde mai ma è di più. E' la legge della matematica che è sempre di più un'opinione.

    E' arrivato il foglio della demolizione... Che si inventerà adesso tu nonna?

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  2. La Differenziata, ovviamente.

    Qui oggi, tumulti in piazza per avere gli ultimi bidoni colorati: torme di vecchietti fradici, carichi di pattumiere e ombrelli vagano in mezzo alla strada.
    Cominciano lunedì e si è scatenato il panico da astinenza di bidone.

    Ah, mea culpa: il cappuccio non è aumentato.
    É sempre 2.30 euro, solo che la cassiera ieri era stordita. Oggi mi han fatto lo sconto dei venti di ieri.

    RispondiElimina
  3. I vecchietti non li ferma nessuno, neppure il buon senso, visto che si ostinano ad andarsene in giro anche nel bel mezzo di un'alluvione (per fare cosa, che non si possa rimandare ad un giorno migliore, non si sa).

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  4. No, anzi, se c'è la bufera son più contenti: e che qui non riescono neanche a farsi affogare.

    Anche se ci provano, ce n'erano otto, di umarells con le braccia dietro al schiena fermi a guardare la piena giù dal ponte, oggi alle otto e mezza.

    RispondiElimina
  5. Già son sempre in giro a partire dall'alba, te li trovi davanti in ogni coda, in banca in posta al supermercato all'ospedale, hanno un'energia inesauribile per poi passare istantaneamente in modalità poveretti derelitti e passarti avanti o spodestarti dal posto a sedere sul bus anche se sei verde in faccia o hai le stampelle o una panza da parto imminente di 4 gemelli.

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  6. ...e poi ti ritrovi a declinare l'offerta di ben 2 vecchierelline nel giro di 3 minuti che si offrono di lasciarti il posto a sedere sul bus perchè ti vedono con 2 stampelle in mano (che stai portanto a tua madre operata in ospedale) e rimani basita... Non ci sono più vie di mezzo... E neanche mezze stagioni...

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  7. Chiavi di ricerca, gennaio 2013
    Pigliamoce nu cafe

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...