lunedì 10 ottobre 2011

Caos in piazza

Da matteostagi.it
 Subbuglio e tafferuglio.

 Oggi è il primo giorno per consegnare i censimenti.

 Vecchietti in coda fuori dalla posta da prima dell'alba, neanche fosse il giorno di pensione, agitano il bustone e si commentano a vicenda le crocette.
 Strano, non c'è la Nonna...

6 commenti:

  1. Ma l'Istat non sapeva quanti italiani usano Internet
    Censimento: 500 mila cittadini provano a compilare il modulo e il sito va in tilt.

    Mi chiedo come stiano quelli delle Poste...

    RispondiElimina
  2. Loro non so io mi stò ancora chiedendo come mai abitando con mammà in casa sua, il modulo l'ho ricevuto solo io...

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  3. misteri.

    Io intanto ho il Papà che mi fa:
    - ah, ma si può anche compilare su internet.
    - Lo so
    - Ah, ma non funziona, c'era troppa gente.
    - Lo so, lo faccio la prossima settimana
    - ah, ma tanto scade a Natale
    - Avevo letto novembre.
    - Ah, ma chiedono cose sulle case.
    - chiedono che caldaia abbiamo e se ci sono pannelli solari
    - E non chiedono roba del catastio?
    - No
    - E non c'è da mettere il reddito?
    - No

    Papà ha sempre più la coda di paglia, ho idea.
    Ha una fifa fregata che lo becchino.

    RispondiElimina
  4. Ma la fifa blu non lo ferma. Purtoppo...

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  5. Comunque è un dato di fatto che i siti statali di qualsiasi tipo facciano veramente schifo: tra caricamenti infiniti e impallamenti ( che di solito durano dalle 3 alle 4 ore quando va bene), è più facile portare il modulo a piedi fino a Roma

    RispondiElimina
  6. c'era sull'alrticolo de La stampa (o de Corriere?), la lista completa di quante volte un sito statale è andato nel pallone per una cosa del genere.

    Non mi ricordo la lista, ma ogni cosa che si apriva all'ra X del giorno Y finisce sempre per crashare il sito - mi ricordo l'iscrizione delle Badanti, una delle varie regolarizzazioni degli immigrati e altre due o tre nefandezze simili.

    Che, dici, una volta, amen. Ma OGNI volta, bah...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...