mercoledì 28 settembre 2011

Colpa del treno, parte III

 Previously, on Colpa del treno: auto kamikazzata (parte I) e Nonna incerottata con Zio in fuga (parte II).

 Passata 'a nuttata, via che si comincia il ballo.
 Giù di nuovo all'ospedale, su e giù per corridoi a caccia dell'ortopedico per la visita di controllo .
 Appuntamento alle otto e quarantacinque, quindi meglio essere lì alle otto e mezza, quindi se ci vogliono dieci minuti ad andare giù partiamo alle otto, però magari boh, facciamo otto meno un quarto. Alle sette e mezza è già fuori pronta a partire. Con la 'borsa da ospedale' quella che ha sempre pronta nell'armadio con vestaglie e ciabatte, metti mai la ricoverino.

  Incidentata o no, sempre al solito (parte del 6 ottobre)
 Trovato il reparto, la Nonna mette su un happening con le vecchiette in coda. Una ha l'artrite, l'altra è scivolata dalle scale - Mia Nonna decide che non vuole dire che ha fatto l'incidente e che è caduta - e se qualcuno chiede io devo confermare che non ha bocciato con la macchina....

  L'ortopedico gli fa tutta la manfrina 'oh, ma lei ha novantatre anni? ah, ma che brava, guida ancora?'  - Visti i risultati, forse, non è una così bella notizia, comunque è tutto un salamelecco.
 Entrano ed escono un tot di infermiere a far le fusa allo stesso modo. La Nonna è li che fa tutta la ruota come un pavone - si era offesa tantissimo quella volta che al centro è venuto il sindaco e ha fatto i complimenti ad un'altra che ha un anno meno di lei e non a lei.
 Diagnosi, tra un complimento e l'altro: niente di grave, meglio tenere il collare e prendere un miorilassante e un antidolorifico.

 Mia mamma, al telefono, l'aveva detto già dalla sera prima. Non facciamo tempo ad uscire dall'ospedale che già la Nonna comincia a dire che però quelle medicine sono tutta chimica, e che potrebbe anche non prenderle, e che fanno solo male. Solita storia.
 L'ha già fatto con le pillole della pressione - ne prendeva solo una, solo mezza, un giorno si e uno no. Poi gli girava la testa e non faceva più le scale. E allora le prendeva, ma però poteva smettere, tanto, magari...Già visto, già previsto.

 Siam lì che torniamo indietro, e eh, ma, sarà da andare a vedere la macchina.
 Nonna bollata, dolorante, blu in faccia. Aspettare domani? Vado io dopo? Ma però, potremmo...Va bene, andiamo.
 La macchina non ha più il frontale sinistro, davanti al guidatore: avrebbe dovuto essere bocciata dietro... Bah. L'impiegata fa anche lei la pantomima 'Oh, ma è del '18? E guida ancora? Oh, che brava" e prepara i documenti mentre io scarico il baule.
 A matrioska, scatole di legno che contengono scatole di cartone che contengono borsette che contengono sacchetti con dentro torce elettrica (marcia), batterie di scorta (sei pile grosse torcia C-tutte marce), pinza, tronchese, martelletto, martellone, chiave a croce, spray gonfiagomme, tre cunei in legno, pala pieghevole (con manico in legno), kit pronto soccorso comprato in Svizzera del 1973 e tramandato di auto in auto dalla Simca 1000, spazzola per vestiti con comparto cucito, pettine, forbicina, due triangoli, due gilet rinfrangenti, quattro elastici con ganci per portapacchie, due scatole di lampadine (una della pegeout che aveva prima), dieci metri di corda di canapa, un sacchetto con cartine del Piemonte quando la A26 finiva a Novara, dell'Elba (?), una agendina del '53 del Touring, apribottiglie, coltellino arrugginito, tre biro, una matita, altre due o tre agendine plastificate della banca e non mi ricordo cosa altro - ah, già, l'ovvio immancabile plaid in sintetico quadrettonato. Più quello che è uscito dal vano portaoggetti.
 Scarico tutto 'sto armamentario - C'è da firmare per la demolizione.

 Dramma: manca il documento di proprietà. 'Vede è un coso così, col bollo argentato in cima' l'impiegata ne uno di un'altra auto sul tavolo - 'guardi a casa, se no chieda a chi gliel'ha venduta' e al limite c'è da fare la denuncia di smarrimento. E poi serve la fotocopia di un documento.
 La Nonna non ha documenti. Ha brontolato tutta mattina che quell'altra tambarna non aveva documenti con se, e che figura coi carabinieri. Ma lei tanto la patente non ce l'ha più bisogno quindi l'ha lasciata a casa. E la carta d'identità la lascia a casa se no la perde, tanto ha la patente, no?
 Va bene, ripasseremo. Firmi qui e poi me li porta.

 Però sarebbe da passare dall'assicurazione, adesso subito.
 E nei trecento metri per andare dal parcheggio del meccanico a sotto l'ufficio è già lì che brontola che è colpa di quelli che gli han venduto la macchina, che sono furboni, che chissà che hanno fatto, che una volta mi è arrivata una multa da Torino, e che io quel foglio col bollo d'argento non ce l'ho. E che potremmo già andare diretti a far la denuncia, che a quelli là non telefona.
 L'assicuratore apre solo al pomeriggio - si rientra a casa. Mezz'ora dopo, è già li che suona alla porta, ha trovato il foglio d'argento nascosto in una busta.
 Devo dirlo, che ho piantato lì tutto e sono andato a portare carta d'identità e foglio d'argento al meccanico?

 L'assicurazione apre alle 14, quindi meglio essere lì per l'una e tre quarti, quindi partiamo a meno venti. All'una ed un quarto è pronta, all'una e venti viene a bussare che lei sarebbe pronta.
 Si aspetta fuori dalla porta - e una all'una e mezza era già lì, davanti a noi. La Nonna entra tutta bollata e si mette a chiedere se però, magari, l'assicurazione paghi l'altra tambarna contusa e che magari, bah, però, se si è fatta male, deve parlare prima con un avvocato o può far domanda direttamente?
 L'assicuratrice va nel panico: se questa è conciata così chissà l'altra, da come la racconta la Nonna. Già si vede torme di avvocati, miliardi di danni. Non chiude la pratica aspettando di vedere se passa a'nuttata pure quella là.
 Ne riparleremo quando arriva l'avvenuta demolizione dell'auto, dice... Niente rimborso, per ora.
 La nonna esce che 'Però magari se stavo zitta e non glielo dicevo, tanto non s'è fatta niente'

 Devo dirlo che da allora ogni due giorni la nonna chiede se è arrivato il documento di demolizione che l'assicurazione lo aspetta?

 Quindi, il dottore, per il Miorilassante, che magari non lo prende, però se lo dice l'ortopedico...

19 commenti:

  1. Al posto tuo, io sarei già fuggita a millemila km di distanza.

    RispondiElimina
  2. Ma la nonna, anche se non è la madre di tuo padre ma di tua madre, non gliela potresti mollare a lui lo sesso che così si trova taaaaaaaaanto impegnato? O meglio, si impegnano a vicenda?

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  3. IL papà porta la Nonna dal dottore sarà nella prossima puntata, o in quella dopo ancora...
    Stay Tuned. ;-)

    C'è da farne una sit-com, su 'sta roba...

    RispondiElimina
  4. Comincia qualche volta ad evitarti ste' incombenze, tipo che so quando si cercava di evitare di andare a scuola. Mettiti a letto dicendo che non stai bene e piazza il termometro sulla lampadina accesa.

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  5. Ha ha ha
    E' un piacere leggerti :-)

    RispondiElimina
  6. In the next episode: Dottori della Mutua...

    RispondiElimina
  7. troppo spassoso sto sito. formidabile. quanta ironia.....mi piace piu della littizzetto...
    perche e dal vivo..

    RispondiElimina
  8. Ben gentile, si fa quel che si può.

    Prossima puntata, il 3 ottobre - che domani c'è una segnalazione statistica ed il 1° ottobre la tradizionale lista delle chiavi di ricerca del mese.

    RispondiElimina
  9. NUUUUUUUUUUUOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO
    Fino al 3 ottobre?!?!?!?

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  10. Catttttttttivo ;-P

    ImpiagataSclerata

    RispondiElimina
  11. continua! sennò son guai!
    guarda che la nonnina ha i suoi fans anche all'estero!
    VO-GLIA-MO-LA-NO-NNA!LA_NO_NNA!LA-NO_NNA!

    RispondiElimina
  12. Appena hai iniziato ad elencare le cose che erano presenti nel bagagliaio ho scommesso 100 euri sulla presenza del mitico "plaid sintetico a quadrotti".

    Che poi, c'hanno tutti una macchinetta piccola, riempiono il baule di cose inutili e se ci si deve caricare un sacchetto dell'Esselunga si fa fatica..

    Prossima puntata il 3 ottobre? Mah, magari noi si passa un pochino prima, chessò, già il 2, sennò si rischia di arrivare in ritardo... :-)

    RispondiElimina
  13. Ma nonna tirchia ha presente che avendo sempre riempito fino all'inverosimile il bagagliaio delle varie auto che ha posseduto, ha speso un mucchio di soldi in più di benzina nel corso degli anni?

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  14. E non tenere conto che nel bagagliaio aveva la lucetta, e che quindi quando lo apriva consumava la batteria e la macchina non sarebbe più partita e avrebbe dovuto chiamare il meccanico e...

    RispondiElimina
  15. Ho ritrovato sul vecchio blog un post del 20 novembre 2006 che dice:

    Non ho parole
    Mia nonna è flippata. completamente andata.
    Vi pare possibile:
    a) Che Mia nonna non si scaldi col metano perchè legge sulla bolletta legge che paga un sacco di IVA, quindi non accende mai i termosifoni?
    b) Che non scaldando va in giro vestita come un profugo e accende le stufette a gas?
    c) Che sia convinta che sulle bombole non si paghi l'IVA?
    d) Che noi di casa siamo sempre li a portare su e giù bombole per mia nonna?
    e) Che mia nonna si faccia lasciare le bombole vuote accanto alla macchina perchè vuole metterle dentro lei spostando la roba in baule?

    Fin qui, tutto abbastanza credibile
    ma:
    f) Che il gatto di mia nonna, trovando il baule aperto e mia nonna tornata su a prendere qualcosa, si acciambella accanto all bombola per dormicchiare un po' dentro al baule?
    g) Che mia nonna trovando il gatto che dorme, lasci il portello aperto (tanto l'auto è in garage)?

    fin qui, diventa bizzarro ma credibile.
    Quello che veramente mi fa impazzire è che quando il baule è aperto nella macchina di mia nonna si accende una lucina di cortesia.

    Mia nonna è arrivata adesso a chiedere se abbiamo un caricabatterie perchè è convinta che domani la macchina non si accenderà più perchè la batteria sarà scarica!
    La lucina del baule gliela rovinerà, dovrà cambiarla,
    Però non può spostare il gatto che dorme così comodo.

    AAAAAARGGGHHHHHH!

    RispondiElimina
  16. Da neuro. SIGH!

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  17. Tanto per stare in tema, sto facendo le ultime correzioni alla puntata IV che uscirà il 3 ottobre, ma alle otto di mattina invece che a mezzogiorno come finora capitava.

    Così potete mettervi per strada verso le cinque/ cinque meno un quarto e non trovate traffico...

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...