sabato 30 luglio 2011

Potrebbe essere peggio...

E come? Potrebbe piovere.

 Giusto per la cronaca, è da giugno che potrebbe essere peggio.

  Prima o poi, riusciremo a vedere anche una giornata intera senza acqua.
 Forse.

 Intanto fotografo l'evento di uno spezzone d'azzurro nel cielo della cittadina e l'ombrello asciutto. Così a memento.


P.S.: se interessa, ho anche la maglietta dal cofanetto speciale DVD del 25mo di Frankenstein Junior / Young Frankenstein.
 Il cappellino l'ho perso a Parigi, sotto la pioggia di laggiù.

giovedì 28 luglio 2011

Resistere: il giallo della tagliaerba gialla

 Che non è proprio il giallo del bidone giallo, ma quasi.

 É che sono a corto di argomenti, quindi continuo la storia in un nuovo post.

Dunque, andati alla baita e risolto il risolvibile.
 La televisione "che non parlava più" adesso si vede:  parlare parlava anche prima, dato che la Nonna ha acceso il canale radio sul decoder.
 Per ovvi motivi, in radio si vede poco.

martedì 26 luglio 2011

Ha resistito, lei... Resisterò, io?

Telecomando Star wars, da geekalerts.com
Che, mi chiedevo: resisteranno?

 Han resistito. Soprattutto la Nonna.
Nonostante il monsone, è stata sul serio su in baita fino a ieri.

 Adesso è tornata, e nell'ordine:
  • Una delle due televisioni lassù "non parla più"
  • La stufa catalitica non si è fidata ad accenderla, che è attaccata alla luce
  • La stufa a kerosene non si è accesa, che ha quarant'anni
  • Il camino non lo ha acceso che secondo lei puzza.
  • La stufa a kerosene dell'Inquilina però non va bene da portare su, che l'ha rovinata tutta
  • E non c'era nessuno che pioveva sempre.

domenica 24 luglio 2011

Locomotiva's War Memo XIII: sentire non vuol dire ascoltare.

 E ascoltare non vuol dire capire.  Non è una cosa nuova, ne parla anche Cajelli su Diegozilla.

 La gente che non ascolta e non capisce: mio papà è uno specialista del genere. Con la differenza non meno importante che si impiccia di tutto e di tutti, e non lo tiene per se. E ne vediamo i risultati.

 La figura più storica fu un paio d'anni fa: mia Mamma torna dal mercato con tutta una serie di spettegulès che ha trovato la sciura Maria che gli ha detto stava pensando di prendere una badante per la madre che ormai, cosa vuoi, e si è messa a fare discorsi d'ospedale con la coetanea signora Rosa che aveva fatto l' esame del Cromo-, il Cardio- o una cosa così.

venerdì 22 luglio 2011

Booono, pessegatto.

Gumbo, da whatdidyoueat.typepad.com
Che jambalaya sembra un nome simpatico.

Anche se ci sto capendo un po' meno di niente, nel menù di 'sto coso qui.

 Che sembra facile capire un menu dall'inglese normale, figurati dal dialetto Cajun.
 Che è bizzarra forte, la Cajun cuisine.

mercoledì 20 luglio 2011

Ma, 560 milioni di euro

Che uno si chiede: ma 560 milioni di euro, una cifra così a caso, come son fatti?


Che, per dire, gli americani hanno abolito le banconote sopra i cento dollari per rendere più difficile portare in giro grosse somme in valigetta, come nei film.

 Con gran gioia degli spacciatori di droga, gli europei stampano fino alle banconote da 500 euro.  Ognuna 160x82x0,12mm, 1,1 grammi l'una.

lunedì 18 luglio 2011

Resisteranno?

Vado in un posto così, a come me l'han descritto. Mah?
 Che io scompaio per tre giorni.
 Anzi, sono già sparito, quando esce 'sto coso. Sono in cima ad una montagna, fuori da tutto. Credo non prenda neanche il telefono e tanto, non credo lo accenderò
 Ammesso che i temporali che imperversano non mi trascinino a valle con la piena (la vedo umida)

 Quindi lascio un paio di post a tempo tanto per tenervi allegri: e spero che riescano ad arrangiarsi senza di me, in questi tre giorni.


 Che la Nonna ha messo un po' per arrivare in baita.

giovedì 14 luglio 2011

Esperimenti sul template - spazziamo le nuvole

Da Reality SEO
 Ho deciso che mi ha stufato "la nuvola" delle etichette che stava qui a lato: da che è aperto questo blog non ho mai capito se qualcuno l'ha usata.
 No, a vedere  i linik interni.

 Sto un po' pasticciando con i gadget per trovare una sistemazione definitiva alla colonna di destra.
 
Tra parentesi: sono solo io, o per un po' di tempo non si son visti più i commenti?

domenica 10 luglio 2011

Grazie, signori Ricci, per l'educazione

C'è chi fa così
Post scritto dopo due birre medie, non si garantiscono i risultati. Fate conto che volevo intitolarlo Addio, e grazie per tutto il pesce.

 Grazie signori Ricci, e grazia signora Lombardo.

Siete arrivati, allegra famigliola, nel tavolo di fronte al mio, nella pizzeria-con-pretese con balcone sul fiume. Nonna, nonno pà, mà e due bimbine, sui quattro e due anni. Una che faceva l'imitazione di una sirena UEEEEEE!!!!
 E io già ripensavo all'Erode Fan club e ai ristoranti No Kids.
 E nel dubbio ho ordinato il secondo boccale di Menabrea ambrata, per attutire il colpo.

 Grazie per averli tenuti in braccio, coccolati, per avergli offerto un po' di grissini e tenergli le bocche occupate.

venerdì 8 luglio 2011

Il dentista low-cost, la filosofia e le cicche

Io c'ho un dentista Low Cost.
 Personaggio singolare, est europeo: il padre ceco e la mamma polacca, o il papà russo emigrato in Svezia e mamma estone, o che. Sposato con una siciliana. Quindi, moglie italiana? E lui fa segno "così così" oscillando la mano aperta.


Bhe, non così vecchia...
 Fa il dentista Low-cost. É un medico vero iscritto all'Albo, non un odontotecnico furbino.
 Si è procurato una vecchia sedia da dentista con la plastica un po' ingiallita e ferri di seconda mano: fa denti finti con l'oro, l'amalgama e corone con resine e tecniche di vent'anni fa.
 Chiaramente, il suo studio non sembra il ponte di comando dell'Enterprise, come il gabinetto che ha rifatto i denti al papà.
 Però le protesi funzionano lo stesso: e non fa discorsi "eh, sa, un lavoro così dura tre mesi, costerebbe duemilacinquecento euro, ma se non vuole fattura, si potrebbe fare milleotto".

giovedì 7 luglio 2011

La congiura degli innocenti (reprise)

Giusto per informarvi che la storia si è conclusa.

Col momento culminante del finale travolgente.

Forse.

Per i commenti, facciamo tutto nel post originale

mercoledì 6 luglio 2011

Ma il materasso... (a.k.a. senza rete)

 Mia mamma ha comprato i materassi nuovi: quelli della pubblicità in TV, che ti danno le reti a doghe, cuscini, trapunte, sbuccia aglio per mancini e il set per preparare i pizzoccheri.
 Tutto comodamente a casa tua, pagamento a rate.

Abbiamo messo le vecchie reti del letto e i materassi in garage, aspettando il camion dei rifiuti ingombranti.


martedì 5 luglio 2011

Il comma-23 (che il 22 non casta basta)

Cito pedessiquamente dalle8alle5
 Nel titolo mi è scappato un lapsus freudiano, l'ho lasciato. Mi pareva ci stesse bene.

 Guarda guarda, anche stavolta si è misteriosamente infilato un comma dentro una legge che parla d'altro: in questo caso nella Finanziaria appare l'articolo 37 comma 23.

 Da La Stampa:
Il Quirinale spiazzato:
"Non ne sapevamo nulla"

Congelata la maxi-multa a Fininvest

Nella manovra un comma che non rende subito esecutiva l'eventuale condanna sul Lodo.

FRANCESCO GRIGNETTI
Il veleno, si sa, spesso è nascosto nella coda. E nella coda del decreto sulla manovra economica, al ventitreesimo comma del trentasettesimo articolo, sotto il generico nome di «Disposizioni per l’efficienza del sistema giudiziario e la celere definizione delle controversie», spunta un codicillo salvaFininvest che permetterebbe al Cavaliere di non pagare, in caso di condanna anche in appello, la maximulta da 750 milioni di euro a beneficio di Carlo De Benedetti.

domenica 3 luglio 2011

Il molare ed il morale

Credeteci o no, è arte.

 Annulla precedente messaggio. La questione Amsterdam è ferma.
 Sembrava una cosa stimolante, il morale era alto, e come al solito appena una cosa pare buona arriva Murphy.

 Da una parte la strippenkarte non esiste più, sostituito da una carta col chip qualcosa che somiglia alla Oyster card di Londra. Solo più intelligente, perché esiste anche la versione usa e getta per turisti.

sabato 2 luglio 2011

Perché la droga fa male... Amsterdam?

Attrattive turistiche locali
 La donnina nuda dal Red Light district ed il titolo preso da Bisio sono strettamente funzionali ad alzare le statistiche del blog.

 Periodo un po' così di malumore: dato che non c'è (quasi) niente da scoprire per come muoversi attorno alla Celebration VI per agosto 2012, dato che è allo stesso posto dell'ultima. E non sapendo cosa fare, faccio il solito.
 Guardo in giro se riesco ad acchiappare un altro aereo ed andarmene un po' anche a fine 2011. Se non trovo lavoro, Se trovo i soldi anche per quello, Se ci han preso con gli esami del patapunfete, Se non c'è un altro vulcano islandese, Se la Lufthansa lascia qualche aereo a MalpensaSe, Se, Se promesse, promesse...


Agcom delibera 668/2010 - Censura del web?

Ricevo nel messaggi qui sotto (da ImpiegataSclerata)e ripubblico:
LEGGETE COPIATE INCOLLATE DIFFONDETE E SOTTOSCRIVETE LA PETIZIONE!!!

http://www.avaaz.org/it/it_internet_bavaglio/?copy

Il nostro governo ha lanciato un nuovo attacco alla libertà di accesso all'informazione, e fra qualche giorno un organo amministrativo sconosciuto ai più potrebbe ricevere poteri enormi per censurare internet.

L’Autorità per le comunicazioni, un organo di nomina politica, sta per votare un meccanismo che potrebbe perfino portare alla chiusura di qualunque sito internet straniero - da Wikileaks a Youtube ad Avaaz! - in modo arbitrario e senza alcun controllo giudiziario. Gli esperti hanno già denunciato l’incostituzionalità della regolamentazione, ma soltanto una valanga di proteste dell’opinione pubblica può fermare questo nuovo assalto alle nostre libertà democratiche.

venerdì 1 luglio 2011

Chiavi di ricerca di Giugno 2011

 Mi fa molto piacere che il video "ribelle" di greenpeace sia saltato nella classifica, pur essendo appena arrivato.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...