domenica 12 giugno 2011

referendum week: voto e scorbuto

Votato verso le nove.
 Sperando nell'effetto di votare presto così a mezzogiorno i dati sono alti e invoglia ad arrivare al quorum.

 E adesso vado a far la spesa nel reparto ortaggi.
 Che in questa settimana siam campati a scatolette, e l'unica verdura che si è vista è la giardiniera in agrodolce.


 Se il Fratello arriva col certificato elettorale timbrato, gli faccio un'insalata di pomodori - con la saleggia (timo).
 Se no, scorbuto lo colga.

8 commenti:

  1. Anch'io sono andato a votare verso le nove. Dalle mie parti c'era gia' un po' di gente, molta piu' che nelle ultime elezioni. E' ovvio che non vuole dire niente ma si spera sempre che sia cosi' un po' ovunque...

    RispondiElimina
  2. C'era un po' di coda anche da me, ma di solito non vado così presto, quindi non so fare raffronti neanch'io.
    erano tutti soliti vecchietti che saranno stati davanti alla porta alle sette ad aspettare che aprissero, come si fa in posta, al supermercato, ovunque.

    So che il barista ha chiesto alla solita carampana se andava a votare e questa gli ha fatto la tiritera che "ah signore mio cosa mi dice, che non ci capisco niente e che io sonio una che guarda i telegiornali, e che tanto non cambia niente, e pensi ai vecchietti con quelle quattro schede".
    Che lei è una diversamente giovane settantenne.

    RispondiElimina
  3. provato con google a cercare "referendum affluenza 2011".
    Che a cercare referendum affluenza, escono i risultati del 2009.

    Ci sono anche delle cose divertenti, tipo la sede del Piddi di Inzago che da i risultati locali (che ci vuol poco a contarsi, credo, in quell'angolino di milanese tra Gorgonzola e Cassano d'Adda - ma è comunque una bella cosa che qualcuno si sbatta per farlo)

    E altri piccoli e medi comuni, sparpagliati un pio' per tutto il nord, stanno pompando i loro dati in rete.

    Il dato nazionale, a leggere La Stampa, è del 10,6%, a spanne.

    Ho perso il link, ma c'era un sito in cui si diceva che l'ultimo referendum che ha raggiunto il quorum aveva il 6,2% a mezzogiorno di domenica (o erano le 11, ma aprendo il seggio alle sette e non alle otto) - quindi il 10,6 e rotti percento è una buona partenza.

    Io a 'sti numerologi credo fino ad un po', ma vediamo...

    RispondiElimina
  4. correggo: a leggere sempre La Stampa, quel dato del 6,2% è un po' ottimista.
    Gli esperti (mah?) de La Stampa dicono che un dieci percento a mezzogiorno è il minimo per sperare.
    Siamo al 10,67%, dalla parte del buono ma per un pelo.

    RispondiElimina
  5. Io ho votato lunedì scorso. Il mio dovere l'ho fatto. Vediamo adesso se mi invalidano :-/

    RispondiElimina
  6. Ma non eri un felino svedese, adesso?
    Con tanto di carampana nordica che ti da il certificato e ti fa cantare l'inno nazionale?

    Voti ancora anche qui, una zampa per parte?

    E, alla peggio, te ne invalidano una su quattro.
    O ho capito male io?
    (e non sarei l'unico, ad aver capito male: ma non sono un giurista, almeno)

    Comunque, errata corrige: dati definitivi dal Viminale, 11 e 61 percento a mezzogiorno.

    RispondiElimina
  7. Sono un felino che ha la nazionalità svedese *e* quella italiana :-)
    (per la cronaca, la cittadinanza svedese me l'han data a febbraio 2010 (http://gattovi.splinder.com/post/22251608/rettifiche). Quella della settimana scorsa era la cerimonia di benvenuto da parte del comune (sì, lo so, con un anno e 4 mesi di ritardo :-) )

    RispondiElimina
  8. E poi uno dice la burocrazia italica...
    Meglio tardi che mai, con le carampane.

    Intanto, c'è chi si lancia in previsioni un tantirinino ottimistiche - tipo Inghilterra-Italia 0 a 20 con gol di Zoff di testa su calcio d'angolo.

    Attendiamo le 19 per vedere se le proiezioni proiettano il dovuto.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...