domenica 29 maggio 2011

Gli svizzeri non più atomici ed il silenzio

Paesaggio alpino con centrale nucleare.
Manca giusto la mucca pezzata in primo piano
 Tre giorni fa, il Consiglio Federale Elvetico ha deciso l’abbandono graduale del nucleare - Decisione chiara e secca, come la sambuca.
 Titola La Stampa: Svizzera, l'atomo andrà in pensione

 Gli svizzeri, che le centrali nucleari le hanno già, han messo giù un piano per spegnere quelle esistenti, non costruire le nuove centrali previste dal 2007 ed investire per far saltare fuori l'energia da altre fonti.

sabato 28 maggio 2011

La cuccia scomparsa

 Torno a casa, e c'è l'Inquilina che spiega a mia mamma che parte e sta via fino a lunedì e che il cane è dalla sorella, che non ci sarà nessuno.
 Urlando da sotto al cortile - che così siamo tranquilli lo sa anche la Nonna.

 Due ore dopo, salta fuori la Nonna con gli occhi fuori dalle orbite: è sparita anche la cuccia del cane.
 Da cui le seguenti ipotesi:
- l'Inquilina se ne va, scappa e ci lascia la casa vuota
- E non ha pagato l'affitto, anche se è solo il 27
- E si è stufata del cane
- E però l'aspirapolvere è ancora in garage

Mi chiedo se è andata a controllare i dischi nella credenza...

giovedì 26 maggio 2011

La Donna chiamata Cavallo

La donna chiamata cavallo

- La Donna Chiamata Cavallo esiste: non è come il dahu.
- La Donna Chiamata Cavallo gira per le strade della cittadina.
- La Donna Chiamata Cavallo gira per le strade con il foulard in testa, le mani dietro la schiena che reggono la borsettina, mezza gobba.
- La Donna Chiamata Cavallo è della stessa famiglia degli Umarells.
- La Donna Chiamata Cavallo, gira a 90° come Automan - ve lo ricordate, Automan? Siete Veeeecchi...

mercoledì 25 maggio 2011

Il futuro non è fantascienza, a Vaglio Serra (e la Star Wars Celebration VI)

Ve la pubblico come mi è arrivata (ed un plauso al Gatti che ha fatto una mail circolare senza sparpagliare indirizzi di tutti a tutti):

conferenze pop alla fine dell'universo
2-16-30 giugno Vaglio Serra (AT)

martedì 24 maggio 2011

La congiura degli innocenti

 Mia nonna raramente muove la macchina, per fortuna: gli han rinnovato la patente, ma non si osa quasi più. (Edit: e quando ha osato, É Colpa Del Treno)

 Quindi sta piangiurlando in giro perché DEVE andare su a perquisire vedere come gli abbiamo rimontato le bacchette del balcone della baita e qualcuno deve portarla su.
 Ha tirato fuori la faccenda che c'è l'erba da tagliare, e che dovremmo andare su.

domenica 22 maggio 2011

E mo' che mi guardo? (Parte V) - Gene la mucca

Gene, come appare in Brown Betty/Cuore di vetro (2x20).
Walter era sotto acido, si nota molto?
 Che, la fine del mondo alla fine non c'è stata (almeno, non quella generale: aspettiamo i ballottaggi per il resto).

 E mi accorgo che ho un sacco di gente che cerca informazione su Gene, la mucca di Fringe.
 Ho fatto qualche ricerca:  il nome Gene è teoricamente maschile, anche se anche il raro Eugenia si può contrarre. Ma si suppone sia una contrazione di GENEtics.
 A quanto dice il prof Bishop, i bovini hanno quasi lo stesso DNA umano: "L'unica cosa migliore di una mucca è un uomo! A meno che non ti serva del latte. Allora ti serve proprio una mucca."
Specie se è una mucca golosa di cucina take away cinese.

sabato 21 maggio 2011

La fine del mondo

 Se ne parla già da un po', a dire il vero: Ne parlava Dalle8alle5, ho trovato io un trafiletto del NY times che criticava la MTA (cioè i trasporti di New York) per essersi fatto pagare a caro prezzo la campagna pubblicitaria dell'Apocalisse, e poi scopro tramite Paolo Attivissimo che anche la Azienda trasporti di Napoli ha fatto lo stesso (se o'bisinisse o fanno i broccolini, o facimmo pure noi).

 Insomma, l'apocalisse: persa abbastanza sottogamba, l'han già predetta e ripredetta, maffigurati...

 Però... A quanto pare ieri sera è venuto fiuori un tizio invecchiato, stanco e smunto, che ha fatto un discorso a reti unificate, cinque telegiornali nazionali su sei, e con l'occhio segnato dalle occhiaie ha previsto sciagure immonde: città in mano agli zingari, ai centri sociali, alla droga ed agli interisti; tasse, deportazioni e altre sciagure bibliche

venerdì 20 maggio 2011

La caserma dei Ghostbusters chiude?

 La caserma dei Ghostbusters, al 14 di N. Moore Street è una ricerca che appare spesso, in questo blog.
 Tanto che ho creato una pagina apposita:
La mappa per i set
dei ghostbusters a NYC
 É una regolare stazione dei Vigili del Fuoco del NYFD, il New York Fire Department, Hook e Ladder #8.
 É, o forse dovremmo dire era: notizia dal NYmagazine la stazione è sulla lista delle venti caserme dei pompieri che la città di New York intende chiudere.
 Mancanza di fondi. I membri del consiglio ed i cittadini protestano, i tagli sono pesanti, c'è rischio insicurezza.

 Dall'altra parte, c'è chi ha annusato l'affare: una casa del genere, a TriBeCa, quartiere che sta diventando sempre più chic - e soprattutto essendo la casa dei Ghostbuster, ha un certo valore.
 A New York, una caserma simile l'hanno venduta per quattro milioni e trecentomila - che per i prezzi di Manhattan è un affarone per chi compra.

mercoledì 18 maggio 2011

italiano moderno: pareggiare

pareggiare, + parei, a.(èggio). Puntare la propria faccia ed il proprio nome per una causa e venire fregati | vedere proprie posizioni arretrare dopo anni di stabilità | ballottaggi, percentuali || -atore: che ne spara tante da sputtanarsi. | Santacchè || In italiano antico: pigliarla nello stoppino senza vaselina.
Che l'importante, a questo mondo, è capirsi.

martedì 17 maggio 2011

tempi duri per i miliardari egomaniaci...

Che il referendum Pro-Berlusca a Milano, quello camuffato da elezione del sindaco ma impostato su un plebiscito popolare per tener su il governo Ghe-Pensi-Mì, con milioni, manifesti sorridenti, tribune politiche e dossier sui terroristi tirati fuori da candidati terrorizzati, insomma dicevo il referendum Berlusca Si - comunisti No, l'han vinto i comunisti.
 L'avete letto, ne parlano tutti, non lo devo dire io - Posso dar una mano ad aprire lo spumante, al massimo.
C'è rimasto malissimo, il Picinìn Nostro.

 Ma deve essere una cosa nell'aria: Donald Trump rinuncia alla Presidenziali 2012.
 Dopo aver fatto un sacco di danni, aver abbracciato la causa dei Birthers (i cospirazionisti che non credono Barak Omaba sia cittadino americano) ed essersi sputtanato in TV tra il proprio Talk-show e le decine di ospitate in giro, Donald Trump oggi annuncia che non correrà come candidato repubblicano alle primarie.

lunedì 16 maggio 2011

Patapunfete III - almeno, mi lasciate la barella?

 C'è voluto un po', per arrivare.
 E l'esame del sangue, e diversi che "chissà quando ti passano". Nonché il CUP che non prenota e bisogna andare di persona.

 Invece, la TAC me la fanno il 7 giugno. Proprio il 7 giugno.

 Cioè lo stesso giorno in cui mi fanno nello stesso reparto l'ecocardiogramma. O lì o boh, non si sa se c'è un buco.

 Ah, ma non si preoccupi, in due ore fa tempo - Sarà, speriamo.
 Se lo iodio non mi fa fuori (fatte analisi del sangue e firmato papiri che sono a conoscenza che uno su duecentomila muore ed è colpa mia, se decedo), spero mi lascino almeno al barella da un esame all'altro.
 Una barella con le rotelle, che il bar è dietro l'angolo, basta seguire la puzza stagnante di piastre fritte che arriva fin lì - tipo autogrill a mezzogiorno (Complimentoni per chi ha progettato il nuovo ospedale -finito due anni fa- senza cappe e con le pareti in cartongesso).
 Così vado a far colazione, se avanza tempo tra un esame e l'altro, senza neanche scendere dal lettino...

sabato 14 maggio 2011

"Obi-Wan kenobi è morto" - Dubbi sulla foto?

CORUSCANT — Obi-Wan Kenobi, la mente dietro alcuni dei più devastanti attacchi nell'Impero galattico e l'uomo più ricercato della galassia, è stato ucciso in uno scontro a fuoco con le forze imperiali vicino ad Alderaan - Darth Vader lo ha annunciato domenica.
 In una apparizione in tarda serata dall'ala est del palazzo Imperiale, Lord Vader ha dichiarato che “giustizia è fatta” dando l'annuncio che agenti dell'Esercito Imperiale e stormtroopers della 501st Legion hanno alla fine scovato Kenobi, uno dei leader della ribellione Jedi, che aveva eluso la cattura per quasi due decadi.
 Ufficiali imperiali dicono che Kenobi ha resistito all'arresto ed è stato abbattuto da un colpo di spada laser dello stesso Vader.
 Il corpo è stato quindi buttato fuori da un portellone stagno.

(qui, potere trovare l'articolo completo:http://www.galacticempiretimes.com/2011/05/09/galaxy/outer-rim/obi-wan-kenobi-is-killed.html)

venerdì 13 maggio 2011

Sarà un caso? vengo qui su Blogspot...

 Perché ne ho le pallistiche piene di splinder che ha il singhiozzo ogni tre per due, e

 la piattaforma Blogger va offline per 30 ore: in tutto il mondo.

 Piattaforma che, giova ricordarlo, è del signor Guugle in persona, mica cotica - gente per cui 30 ore di blocco sono molto vicine ad un EPIC FAIL.

 Calcolando che poi il signor Guugle in persona, non più di un mese fa, rilasciava interviste in cui vedeva il cloud computing come il futuro (link arrubbato a Dalle8alle5), un futuro in cui non serve più il disco rigido nel computer dato che basta un terminale per accedere ai propri dati disponibili sempre e comunque, la cosa on so se fa ridere o piangere.

Intanto vediamo se i commenti di ieri rispuntano o sono persi nella palude della smemoria:noto che l'articolo sotto ha perso le correzioni degli errori di battitura ed è la versione originale...

Politica ed asfalto

 Ogni riferimento alla pettinatura del nostro presidente del consiglio è puramente casuale.

 É solo che sono dovuto andare su al paesello a piedi - e la mulattiera abbandonata c'è ancora, una volta le cose le facevano bene.
 Invece, l'asfalto della strada che porterebbe al paesello è conciata che neanche Beirut: e non migliora anche se regolarmente, una settimana prima di ogni elezione, vanno a rattopparlo un po', bloccando la strada stessa.
 E io a piedi, correrecorrerecorrere a prendere la morsa per la porta della Nonna.

 Nel pezzo transitabile, slalom tra i birilli che stanno riverniciando anche le strisce pedonali - anche qui, sempre una settimana prima delle elezioni. Sarà una coincidenza...
 Ed è una coincidenza che hanno asfaltato anche sopra alle linee appena verniciate, al solito...

 Ora, qui si vota per la Provincia: il presidente è stato arrestato per tangenti, è un anno che siamo senza nessuno che comanda. Ce ne siamo accorti due mesi fa quando scaduto il contratto del bus locale.
Questo per dire quanto conta il potere politico di una provincia (eliminarle, anyone?)

 Ora, visto che non c'è pericolo che un amministratore provinciale faccia alcunché di dannoso, è un voto politico. E mo' son guai. Chi mi voto, stavolta?

mercoledì 11 maggio 2011

Non sono gli anni, cara, sono i chilometri

 Non sapevo se intitolare così 'sto post, omaggiando Indiana Jones, o tentare un'altra variazione tipo "The Camera that saw too much" - la macchina che aveva visto troppo.
 Ma mi sembrava troppo parodiare Hitchcock, per questo piccolo post di malinconie.

La mia prima volta, per l'
uscita de "La vendetta dei
Sith". Il Johnny (a destra)
aveva lanciato l'idea.
 Che, l'ho detto qualche post fa, ho cambiato macchina fotografica.
 Nulla di eccitante, di per se.

 Se non che mi sono reso conto con un po' di ritardo che la vecchia Kodak l'avevo comprata quando ho cominciato a girare per cose Starwarsiane.

 La Kodak era lì quando ho organizzato la manifestazione di Guerre Stellari con la Pro Loco cittadina, ed è stata la mia compagna di viaggio su e giù per il mondo, tutti i 63.877 Km e le gite extra locali e non (Praga, Parigi, Parma, il Puomo di Pilano e San Marino, anche se non inizia per P)

lunedì 9 maggio 2011

"Tanto nessuno gli vuole bene..."

 Che uno si chiede: come si fa a "voler bene" ad un oleandro?

 É qui da vent'anni: arrivato assieme all'Ibisco da Pietra Ligure. Tornammo con le valigie in braccio per far stare i due vasi nel baule.
 L'oleandro è da allora nel suo vaso in un angolo del giardino: lo abbiamo innaffiato, potato quando serviva. Ma non gli abbiamo "voluto bene" abbastanza, pare.

 Gli saranno venute le turbe per mancanza d'affetto, al povero oleandro?

sabato 7 maggio 2011

Il gasoso, parte III: quota -190

 Pensavate mica fosse finita? Io, confesso, per un millisecondo quasi c'avevo creduto.

Ecco cosa si dovrebbe fare (accade in Cina)
 La Punto a Gas nuova è tuttora argomento che tiene banco.
 Pranzo e cena, veniamo a sapere che si è accesa la lucina, si è spenta la lucina, e però gli han detto che se finisce dovrebbe fare bip ma ha fatto la lucetta, e che il bottone non si è più mosso da solo e che sarà stato un caso o è colpa del concessionario, e comunque ha fatto il pieno di gas e ha speso solo 17 euro e non vale la pena fare tutta la strada per solo 17 euro di gas, la prossima volta aspetta il bip, ma tanto ha girato per tutti i distributori di benzina qui in città e metteranno il gas per non dover andare fino a là.

 Aggiungiamo il breve corpo a corpo con l'autoradio - che è il modello più banale dell'universo, ma per mio papà è un mistero. "Tutte quelle scritte inglesi" che sono i nomi delle stazioni.
 Mio  mio fratello gli ha messo una stazione fissa, e Papà ascolta quella fin quando non fa casino coi bottoni e mio fratello deve sintonizzarla di nuovo. Ma quando sente, Papà non perde occasione di farci sapere che alla radio han detto questo e quello, le stesse cose che sta dicendo il telegiornale che stiamo guardando.

giovedì 5 maggio 2011

Consigliato da Bond, James Bond

 Questo blog segue già da un po' le vicende del fantomatico Bond XXIII, il prossimo film sull'Agente Segreto più famoso del mondo. Progetto che è morto, molto morto, resuscitato con complicanze poi risolte, eccetera.

 Ora si scopre che il redivivo film di 007, per campare, ha raccolto 45 milioni di dollari in "product placements". Quarantacinque mmmilioooni, come lo dice Danny de Vito in "Gemelli". Facendo i conti della serva, un terzo del film verrà pagato da sponsor perché si veda il nostro guidare una certa macchina, bere un certo liquore, usare una certa pistola o cravatta, e chiaramente qualche gadget elettronico.

 Nulla di troppo nuovo: auto, sigarette, orologi, bottiglie e varie sono mostrati senza ritegno dai tempi di Connery..
 Ma é da GoldenEye, il primo con Brosnan, che il film diventa parte di più vaste campagne pubblicitarie. Per metà film il nostro eroe usava un Eriksson® per guidare una BMW®, con tanti saluti alla sceneggiatura.

 Non che il "nuovo 007" con Craig sia immune: nel mazzo, c'è un po' di Alfa Romeo e una ruspa della New Holland (ovvero, FIAT).

 Ma per 45 mmmmilioni di dollari in product placement, I have a bad feeling 'bout that: quando lo fanno il film, tra un orologio ed una corsa in macchina?

mercoledì 4 maggio 2011

E poi uno dice la fama...

 É uno di quei film che sono rimasti in qualche modo nella storia - un B-movie ann'50 con questa donna che incontra gli alieni e diventa alta 50 piedi (cioè 15 metri e 24, 'cidenti alle misure imperiali), e fracassa tutto a caccia del marito traditore fino all'esplosione finale.
 Non tanto per il film in se, ma come esempio dell'"attacco di qualunque cosa da 50 piedi", fare crescere il protagonista e farci su un film - un po' il contrario di rimpicciolire qualcuno e farlo avventurare in giro.

martedì 3 maggio 2011

Lo stalker di pavoni

I bambini non mollano mai
E se non son bambini, son vecchietti

domenica 1 maggio 2011

Chiavi di ricerca di Aprile 2011

Le statistiche di Blogger mi danno questi risultati, per il mese corrente:

 Ahimè, la lista si chiude all'ottavo posto.
 Questa di "tagliare" le liste mi secca un po', nelle statistiche di blogspot.

 Anche perché son rimasti fuori post interessanti e che avevano retto in classifica fino all'ultimo, come Don Camillo A Fumetti (curiosamente solo 4 ricerche, ma 27 visualizzazioni), e Un viaggio da fantascienza per la casa di Clooney (Villa del Balbianello, Lenno (Como) su Italians di Beppe Severgnini.

 E quindi faccio un confronto incrociato dalle varie idrovore di chiavi di ricerca che ho.

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...