domenica 3 aprile 2011

Gasosi con la macchina nuova

 "Gasosi" è un termine colloquiale: uno "fa il gasoso", come dire "fa lo splendido", si da delle arie da riccone, millanta.
 Bon, noi abbiamo un gassoso in casa, adesso.

 Papà ha raddrizzato l'economia nazionale e si è comprato una macchina nuova, una Punto a gas.
 Erano anni, e dico anni, che doveva rottamare la vecchia Punto del'99: sono anni che sorbiamo le lamentele che non funziona questo, non funziona quello, le fantasticherie che l'amico meccanico l'ha riparata in nero usando pezzi di ricambio dai rottamai ma gli ha montato su il cambio del Fiorino e "non va più". Siccomeno.
 E il sedile che si è staccato dalla guida e balla, e lo scappamento rappezzato, e il rumorino qui, e il cigolio là..

 Anni così: anni anche a passare dai concessionari a cercare "l'occasione", ad andare a chiedere, a valutare usati e pronte consegne, senza mai arrivare al dunque. Una volta sono andati fino a Torino, in un uberduper concessionarione che ha le "aziendali" che al bar gli avevano detto...

 Negli ultimi due anni le visite ai concessionari sono diminuite, e quelle all'amico meccanico aumentate.
 Le lamentele sempre più frequenti.
 E mia mamma diceva "Ma perché non prendi quelle in offerta?"


 Il concessionario locale è da un anno che lancia sui giornali offerte mirabolanti per le chilometri zero: qualcuno l'avrà notato, ma la FIAT ha tenuto alta la produzione nel 2009 imponendo ai concessionari di comprare auto ed immatricolarle per venderle poi come "Km0" - questo spiega sia il crollo delle immatricolazioni nel 2010 sia perché i concessionari siano disperati pur di far fuori il parco macchine targato e pronta consegna.

 Offerte, come dico, buone: auto da 8.999 euro contro i 14mila e subbia di prezzo listino, o rate da qui all'eternità da 150 euro al mese.
 E macchina completa con autoradio, impianto a gas, EPS, ECG, KGB, climatizzatore, macchina per i massaggi shatzu.

 Il Papà era convinto che fosse una truffa: che lui sa, che lui capisce, che lui gli dicono al bar, che la macchina costasse si 8.999 euro, ma poi si dovessero pagare a parte PER FORZA tutti gli accessori. Non arrivava a capire che la macchina è già fatta e posteggiata dal concessionario così com'è descritta.

 Finché, stavolta, mia Mamma ha telefonato Lei al concessionario, si è fatta confermare quello che il giornale diceva e quello che la gente normale ha capito. 8.999 tutto compreso.

 Mio papà è stato zitto. Ha aspettato una settimana. Poi è andato dal concessionario ed è tornato facendo tutto il Gasoso che "ha trovato l'offerta" che per 8.999 euro aveva la macchina con tutti gli accessori gratis, e non a parte. Offerta che facevano solo a lui perché era lui, mica quella del giornale.
 Scoperta che ha scoperto lui da solo soletto. Sicomeno.

 Adesso, parte la seconda fase: trovare qualcuno che gli compri la vecchia Punto col presunto cambio farlocco e il sedile scentrato che la concessionaria non ritira. Vogliamo mica buttarla via, una macchina così bella, che funziona benissssimo, bhe, 'nzomma.

3 commenti:

  1. Adesso inizia la saga infinita della macchina da vendere...

    ImpiegataSclerata

    RispondiElimina
  2. Mi sa anche a me.
    I have a bad feeling 'bout that

    RispondiElimina
  3. voi uomini siete fatti così. bisogna buttarvi lì le cose, soprattutto quelle che non volete perché voi cercate l'idea o l'offerta migliore, in modo tale che abbiate quei 3-6 mesi di tempo per digerirle e poi decidere che sì è proprio quella che volevate.
    basta solo mordersi la lingua e ricordarvi che avete scelto, infine, la nostra proposta.
    è successa alla mia amica invisibile e pure a me.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...