venerdì 16 aprile 2010

'A Sceneggiata

 Son qui che pitturo la cancellata - pioggia permettendo. E Nonna permettendo.

 Già Che Son Lì, conciona di crepe ed umidità, di piccioni e di vicini, di serrature e di cancelli.
 Io la ignoro. Sordità selettiva.

 Ha un rasaerba che non funziona come dovrebbe - fa così, ma se tiene il filo fa cosà.
 Ne ha altri due, uno identico, uno più piccolo. Ma quello non va e gli serve quello.
 Quello uguale non è abbastanza uguale.
 A domanda diretta, ieri ho detto "Ah, Uhm, ci guarderò dentro quando ho tempo": ero lì col pennello in mano, a penzoloni da una scala.

 Oggi, dato che non avevo ancora guardato, scatta a 'sceneggiata: con 'sto rasaerba a tagliare l'erba ad un metro da me, e sbuffa, e non va, e come faccio, e poi vroom, poi si riferma, parlottando da sola. Tutto a mio beneficio.

 Che dovevo fare? Io, nel dubbio, sono andato a farmi una Kellerbier dal Johnny.


 fase due: visto che con a'sceneggiata non attacca, ha provato a buttarla sui soldi.

 Se trovate un venti euro con su una impronta di smalto Testa di Moro, è uno di quelli che mi ha dato come anticipo per la pittura, e per fare da claque alla prossima sceneggiata.

 Gli ho fatto la cresta sul prezzo di ogni latta, tra parentesi...


 fase tre: m'aspetta al varco...

 Ieri, mi fa tutto un discorso che "adesso quello mi serve, ma è da aggiustare"
 Ieri sera, il rasaerba è appoggiato a fianco della scansia dove metto le scarpe
 Stamattina, il trasaerba era appoggiato contro la scansia
 Adesso che rientro, è appoggiato davanti alle ciabatte, che devo spostarlo per prenderle.

 Sto seriamente pensando di aggiustare la cosa a martellate.
 Non so bene se il rasaerba o la Nonna...

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...