venerdì 9 aprile 2010

Non fanno più le vernici di una volta

  Tipo questa, per dire:
  Vogliamo buttare via una latta ancora intonsa, praticamente come nuova? Che non si sa cosa sia, dato che non è smalto, ha una puzza strana e fa cose ancora più strane a contatto con l'acqua ragia?
  Infatti, la sto usando per ripitturare il pergolato, che se no la Nonna non mi lascia più vivere...

  Frettafrettafretta perché sono arrivati i giardinieri nella villetta della vicina: quindi bisogna avere della attività anche nel nostro giardino. Chi siamo noi, dei barboni?
  (É una domanda trabocchetto, vero?)

  Quindi, vai di pittura: il giorno che la Telecom ci manda gli operai per cambiare il filo - ed era quasi ora.
  Vernice fresca + scale ovunque + filo che passa sul pergolato + Nonna: immaginate il resto.

  Per la cronaca: i telecommi dovevano aprire una scatola nell'ingresso dell'Inquilina, per tirare il filo.
  L'inquilina era al lavoro, ha lasciato la chiave a mia mamma.
  Aperta la porta, si è fiondata anche dentro la Nonna, che Non è mai entrata più. (Balla)
  Niente perquisizione. Tutte le stanze erano chiuse a chiave.
  E adesso la Nonna ha paura che l'Inquilina si perda le chiavi interne, e poi come facciamo?
  É che gli brucia essere stata beccata in flagrante. Mia mamma ride ancora adesso.


  Mio fratello ha una infezione in un occhio. É una ferita alla cornea di anni fa che non riesce a guarire.
  Il cemento/segatura del primo incidente e delle ricadute era di lavori del papà, devo specificarlo?
  (Si, è una domanda trabocchetto)

;  E il Papà lo controlla: "Ma hai ancora male?" - borbottoborbottoborbotto - "Perchè ci sarebbero le tegola da portare via con la motocarriola" Tutto stizzito come se avesse ragione, invece che un po' di decenza.

  Quando non controlla lui, controlla il frigo. "Dov'è L'insalata di mare di Pasqua?" - "Nella spazzatura" - "Perché?" Tutto stizzito come se avesse ragione, invece che poco buon senso.

  Quando non controlla il frigo, controlla noi:  "Come siete andati all'ospedale?" - "In macchina" - "Ma ho visto la macchina qui!" Tutto stizzito come se avesse ragione, invece che le traveggole.

  Perché, si, con la mamma siamo andati all'ospedale a far carta. Io che mi lamento delle domande sceme altrui, prendo il numerino, corro a far due fotocopie che mancavano, torno, vedo che sul display siamo fermi al numero di prima e domando a un tale "Ma i numeri, girano?"

  M'ha guardato malissimo.

  Si, giravano. Posto non avere rinco che hanno bisogno un lunedì, ma la mattina, ma non troppo presto perché...
  O prenotano per la figlia, e indecisi sulla data da accendere fanno la telefonata a casa (il 50 e 50 se l'erano giocato tra TAC e MOC, e il pubblico ringhia alle spalle, meglio lasciar stare)

  Insomma, il solito tran-tran...

1 commento:

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...