venerdì 1 agosto 2008

Ponte di Brooklyn vendesi

Il vice governatore dello stato (in carica dopo che il governatore è stato cuccato in un giro di donnine allegre), scopre che le casse dello Stato sono a  secco e pensa di vendere tunnel e ponti.

 Non potendo, evidentemente, vendere la fontana di trevi come Totò.

 Pare che il Ponte di Brooklyn possa andare via come il pane...

 Ci sono già gli arabi col portafoglio in mano...

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...