domenica 10 agosto 2008

Check-in, imbarco, metal detector... e italiani

check-in
 Questo è un post razzista.

  Razzista perché, nei venti e spicci imbarchi su un aereo nella mia vita, solo gli aerei popolati da bestie italiche han rafforzato l'esigenza di cambiare nazione e connazionali.
  Letti i cartelli e preparati, si passa in cinque secondi, non rompi le scatole a nessuno, la coda va più veloce.

  Io, personalmente, faccio così.

  • Lascio a casa o nella valigia in stiva coltellini, taglia unghie, il fido multi-tool a pinza, tubi a manganello e simili.
     
  • Ho già pronta, in cima alla valigetta, un sacchetto di plastica trasparente che contiene i caricabatterie, la macchina fotografica, le pile, l'adattatore di corrente, l'I-pod e le cuffie, insomma tutta la roba elettrica.
     
  • Altro sacchetto, shampoo, medicinali, roba liquida (nel mio caso, quasi nulla)
     
  • Terzo sacchetto trasparente: intanto che son in fila, frugo nelle tasche e ci metto chiavi, monetine, telefono, portafoglio, cintura.
     
  • Al nastro trasportatore, metto su la valigia, la giacca se ce l'ho e i sacchetti (in una vaschetta a parte).
     
  • Passo attraverso il metal detector con in mano solo passaporto e carta d'imbarco. - niente bip.
     
  • Se l'omino mi ripassa col metaldetector a mano, niente bip.
     
  • Afferro valigia, sacchetti e mi levo dalla bolgia.
     
Metal Detector airport
 Quasi tutti (anche non italiani, devo dire) si piazzano alla fine del nastro per rimettere in tasca ogni cosa, nonostante la roba continui ad accumularsi. Spostarsi sui tavoli apposta, un metro dopo, non se ne parla.
  C'è sempre il gruppetto che si pianta ad aspettare i bagagli ed il controllo di tutti.
  Il personale cerca di spostarli: non ci riuscirebbe neanche con una ruspa.

  Io, coi miei sacchetti, evado la bolgia: mi fermo due metri più in là per cinta e scarpe, se no via diretto fino ai passaporti, tutto infilato in valigia.
  Avrò tempo in sala d'aspetto per mettere ordine: a dire il vero, tiro fuori giusto spicci e portafoglio se vado al bar. I due sacchetti restano dentro la valigia

  Faccio questo spiegone, perché ne ho viste...


    Solo il razzismo spiega perché nei due check-in Londra-Los Angeles e ritorno, in cui la concentrazione di italici era bassa, non si assiste a scene di incivile ignoranza, idiozia assortita, paura per la divisa e regole a proprio comodo che fan dell'italiano una barzelletta.
  Qui non si può tirare in ballo la Legge di Murphy.

  Mi rendo conto che i costi sarebbero proibitivi, ma l'accesso al metal detector dovrebbe essere regolato da un ZeroNeuron-detector e un LeiNonSaChiSonoIo-detector.

  Quelli a cui suona uno dei due, fila separata. Previo pestaggio in uno stanzino con due ex-STASI. Senza lasciargli segni visibili, come ai bei tempi delle celle segrete della DDR.

  La tipa che NON voleva buttare nel cestino mezza bottiglia di minerale (costo, un euro)


  Il fesso con treppiede per macchina fotografica, un manganello perfetto. Si rifiuta di credere che quel coso in aereo non lo porta. Può scegliere tra buttarlo via, o tornare al check-in, pagare, imbarcarlo come bagaglio in stiva e rifare la coda per il metal detector.

  La coppietta di truzzi sui vent'anni, occhio spento sotto l'occhialone a mosca trendy, che vogliono passare assieme, non si può, passa lui -Beep- metta nella macchina il portafoglio con la catena, -Beep-, metta lì anche la cinta con la fibbia tamarra -Beep- si vuoti le tasche.
  Passa lei, -Beep- metta lì la collana (ciondolo di ferro, mezzo chilo) lì,-Beep-, tolga la cintura delle superchicche -Beep- deve togliersi anche i sandali pieni di catene e ciondoli (smontare lo shuttle è più semplice che slacciare queste zeppe trampolate, con le chiappe all'aria sotto la minigonna).
  La truzza s-trampolata sparisce sotto il livello del metal detector: per me è passata sotto, aveva un sicuro almeno un altro -Beep- da verificare.

  Marito e moglie, maturi se non prossimi alla pensione, turisti neofiti, separati dalla coda, il marito passa indenne, la moglie non sa cosa mettere sul nastro, il marito vuole ripassare il metal detector per aiutare la coniuge, non può, non capisce neanche lui una parola degli addetti, allora urla in bresciano istruzioni intanto che su un piede solo cerca di infilarsi le scarpe.
  Per fortuna in coda c'è uno straniero che soccorre la malcapitata dai consigli del marito e la cosa si risolve.

  La Sciura che si da un'aria e un tono, ha la valigia firmata, protesta che non si vuole togliere il giaccone perché si sporca, non si fida mettere la borsetta sul nastro. Si inalbera quando non gli passano la trousse da manicure, Lei Non Sa Chi Sono Io, ma ribadito dieci volte che quella NON passa, punto, la lascia buttare nel cestone con l'aria “tanto ne compro altre dieci, pezzenti”.
  Poi prende un volo Ryanair senza neanche pagare i cinque euro per la coda VIP.


  I due italioti a Londra, che visti dieci cartelli che dicono – togliere le scarpe-, visti tutti quelli in fila che si tolgono le scarpe, borbottano tra loro, “eh, ma che palle, no, io non me le tolgo, faccio finta di niente e vediamo se mi dicono qualcosa”. Vuoi saperlo? Si, ti dicono qualcosa. Ti dicono “Togliti le scarpe, italiano”.

  Per gli amanti del genere, consiglio Orio al Serio (Bergamo): se avete tempo, buttate un occhio al cestone della roba buttata via che è a sinistra. Ci sono abbastanza limette pe unghie acuminate come pugnali, taglia unghie, forbicine e simili da rifornire tutti i manicure d'Italia per tre anni.
  Coltellini svizzeri di ogni tipo e sorta, dal quattro lame alla McGyver a quello con dentro tutto, spada laser compresa.
  Ci ho visto bottiglioni di shampoo da litro, altri oggetti difficilmente identificabili. Sarebbe da fare una ricerca sociologica sul contenuto del cestone.

13 commenti:

  1. Chiavi di ricerca di Ottobre 2011
    Checklist bagaglio a mano per week end
    Metal detector coda

    RispondiElimina
  2. Chiavi di ricerca febbraio 2012 su Shinystat
    Metal detector check in

    RispondiElimina
  3. Chiavi di ricerca marzo 2012
    Per cosa suona il metal detector
    Tagliaunghie metaldetector bagaglio da stiva

    RispondiElimina
  4. Chiavi di ricerca maggio 2012
    Cosa non passa al metal detector

    RispondiElimina
  5. Chiavi di ricerca giugno 2012
    Detector de metais no metro
    Imbarco aereo

    RispondiElimina
  6. Chiavi di ricerca, agosto 2012
    Check in metaldetector
    Imbarco aereo

    RispondiElimina
  7. Chiavi di ricerca, settembre 2012
    Check in metal detector
    Cosa non passa al metal detector
    Metal detector orio al serio

    RispondiElimina
  8. Chiavi di ricerca, ottobre 2012
    Metal detector aereo
    Metal detector orio al serio

    RispondiElimina
  9. Chiavi di ricerca, dicembre 2012
    Check in metal detector
    Cintura metal detector aeroporto
    Foto imbarco metal detector

    RispondiElimina
  10. Chiavi di ricerca, gennaio 2013
    Medicine sotto il metal detector

    RispondiElimina
  11. Chiavi di ricerca, febbraio 2013:
    Check in metal detector
    Cosa non passa al metal detector

    Chiavi di ricerca, marzo 2013:
    Aeroporto metal detector pinzette, cinture
    Metal detector per cosa suona?

    Chiavi di ricerca, aprile 2013:
    cosa suona al metal detector
    differenza tra metal detector americani e italiani

    RispondiElimina
  12. Quale è il significato dei commenti che iniziano con "chiavi di ricerca..."?

    RispondiElimina
  13. per un certo periodo, ogni mese verificavo cosa avessero cercato su google per arrivare a questa pagina - usando shinystat.
    E facevo la lista delle domande che trovavo.

    Adesso mi sono un po' stufato e ho smesso di fare l'analisi mensile, ma le vecchie ricerche sono lì.

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...